Chiedere scusa

E’ una cosa che non mi è stata insegnata e che mi manca.
Sto cercando di insegnare a Filippo a riconoscere i suoi errori e a chiedere scusa, appunto.
Quando fa qualcosa di molto sbagliato, come alzare la mani contro qualche bimbo ad esempio, lo esorto a chiedere scusa e lui dolce, si avvicina al bimbo gli dice “susa” e gli da un bacino.
Devo dire che ha capito la dinamica e qualche volta il “susa” è spontaneo, soprattutto quando mi vede arrabbiata.


L’altra notte si è svegliato e ha voluto venire nel lettone.. voleva starmi abbracciato, ma appena si riaddormentava io cercavo di allontanarlo per evitare la sauna.. ad un certo punto ho piagnucolato una cosa del tipo “ti prego amore, fai dormire la mamma, così ho caldo!” e lui dolce dolce “susa, mamma”…


Ieri invece ‘da paraculo’: eravamo a pranzo dai suoceri, e come al solito in questo periodo non voleva mangiare. Ad un certo punto la suocera ha fatto qualcosa di buffo e tutti hanno riso, tranne io che recitavo la parte della ‘triste perché lui non mangiava’ (rimandiamo ad altra sede l’approfondimento della questione) Lui ha chinato la sua faccina davanti alla mia e mi ha riso in faccia cercando di farmi reagire, ma io ero ferma.
Allora.. “susa mamma” e poi di nuovo mi ha riso in faccia.. Siamo esplosi a ridere tutti quanti! Che paraculo!

3 Comments

  • Micaela ha detto:

    Che dolce!!!!! Da prendere a morsi per quanto è tenero!

  • Fabiola ha detto:

    MAKKEKARINO!
    Ha ragione lui.
    Io sono dalla sua parte sempre!
    😉

    Dire che sei triste perchè non mangia mi sembra una dolce cattiveria … ripensaci … è un po’ come dire se non mangi non ti voglio bene … pensaci.
    Scusami se sono sembrata troppo critica …
    😉

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    Hai letto il post intitolato “A tavola”?
    Hai ragione che è esagerata come espressione e il concetto è senz’altro sbagliato, ma in quel momento cercavo di fargli assaggiare qualcosa mentre lui era troppo preso dal gioco, per questo recitavo la parte di quella “triste”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *