Baby nuoto o nuoto con i grandi?

Filippo ha iniziato il corso di baby-nuoto quando aveva appena 5 mesi. Da subito ha mostrato di amare moltissimo l’acqua e di vivere questa esperienza come una liberazione, un momento di pieno godimento del corpo e della mente.
La sua prima esperienza al mare, aveva 11 mesi, è stata da solo col salvagente!
E questa estate in puglia, con la sua cinturina sfidava le onde…

Prima di Natale le insegnati ci hanno proposto di farlo partecipare alla lezione dei grandi, senza accompagnatore. 
Poi c’è stato il Natale, la varicella, quindi siamo tornati in acqua solo la settimana scorsa. Direttamente coi grandi. Con mamma.
Filippo rifiutava di partecipare alle iniziative coinvolte, a meno che non fossi io o una particolare insegnante (bravissima, mentre le altre due sono un po’ brusche e poco coinvolgenti) a chiederglielo.
Domani deve andare in acqua senza mamma e io sono un po’ in ansia.
Questo del corso di baby nuoto per lui è uno dei momenti più attesi della settimana. Un momento di gioia pura, di libertà. Sto cominciando a nutrire dubbi sulla opportunità di farlo partecipare a questo corso, anche se ancora sotto forma di gioco.. perché non voglio che perda la magia di questo momento, perché non voglio che il nuoto diventi un compitino. Sbaglio? 
Vediamo come va domani…

7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *