Da Fabio Volo.. all’innamoramento.. all’amore

Quando si accende l’amore è una pazzia temporanea. 
L’amore scoppia come un terremoto e in seguito si placa. 
E quando si è placato bisogna prendere una decisione. 
Bisogna riuscire a capire se le nostre radici sono così inestricabilmente intrecciate che è inconcepibile il solo pensiero di separarle perché questo è…l’amore.  E’ questo. 

L’amore non è turbamento, non è eccitazione, 
non è il desiderio di accoppiarsi ogni istante della giornata.
 Non è restare sveglia la notte immaginando che lui sia li a baciare ogni parte del tuo corpo. 
No, non arrossire. Ti sto dicendo delle verità. 
Questo è semplicemente essere innamorati e chiunque può facilmente convincersi di esserlo. 

L’amore invece è quello che resta del fuoco, quando l’innamoramento si è consumato. 
Non sembra molto eccitante vero? Ma lo è.

Non so se vi ho già detto che adoro Fabio Volo e le sue sciocchezze che sanno di verità più di tante serie riflessioni.. da un paio di giorni il fulcro della puntata del Volo del Mattino è il racconto di persone che stanno insieme da tanti anni (7, poi 20) che hanno fatto l’amore unicamente col loro partner al quale sono rimasti fedeli.
Volo si diverte a provocarli chiedendosi come si può far l’amore solo con una persona per così tanto tempo senza essere incuriositi da altro..
Lui si diverte a provocare le coppie con lunghi legami perché si diverte a leggere ogni volta i loro racconti sul fatto che si amano come il primo giorno, che fanno l’amore tutti i giorni e che è ogni volta più bello.
E lui dice, perché vi affannate a dire questa cosa? Perché non ammettere che c’è altro oltre il sesso che unisce due persone per tanto tempo? E questo qualcosa può essere il suo modo di ridere, di relazionarsi con le altre persone, di cucinare, di educare un figlio. 
Non so voi, ma io penso che abbia tanto ragione! 
Se penso al mio legame con mio marito, non penso al sesso, che ovvio, di certo non mi dispiace, ma penso a quello che abbiamo costruito insieme, alle difficoltà superate insieme, a quella meravigliosa creatura che abbiamo creato, ai viaggi che abbiamo fatto, alla sua simpatia, al suo modo di relazionarsi con gli altri. E non lo cambierei non per come facciamo l’amore, ma per quello che è.
Certo quei brividi dei primi sguardi, dei primi baci, mentirei a me stessa se non ammettessi che li rivorrei, ma se penso a quello che ho, è molto molto di più di un brivido seppur intenso.

14 Comments

  • Imma ha detto:

    che bello!!!

    Anche io adoro Fabio Volo!!!

    Non so da quanto tempo tu sia sposata. Io da pochissimo, nemmeno due anni. Però se penso a me e mio marito e vedo la MIA famiglia mi sento davvero “completa” .

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @Imma: A luglio 7 anni…

  • Micaela ha detto:

    Anche io, come Fabio Volo (che adoro!), sono perplessa quando sento di persone che stanno insieme dall’età adolescenziale e che poi son arrivati sino al matrimonio e a fare una famiglia senza aver mai messo il naso sul mondo che sta “di fuori”…
    Mi viene da dire che sono persone fortunate se al primo colpo hanno trovato l’altra metà della mela… davvero! Si son risparmiate sofferenze, pianti, allontanamenti, e tutto il resto…
    Ma anche no.
    Nel mio caso, dopo lungo cercare e conoscere, ho affinato il tiro e ho capito davvero quello che stavo cercando, perchè inizialmetne non lo sapevo affatto… e ho trovato Lui! Il mio Lui! E la stessa cosa è stata per lui.
    Lo abbiamo capito dal primo sguardo, dal primo incontro, tanto che nel giro di pochi mesi abbiamo poi deciso di sposarci!
    Non lo avrei mai e poi mai “riconosciuto” se non avessi percorso altre strade prima. Questo è certo.
    Detto questo, anche nel caso di unioni relativamente recenti, la “fiammata di passione” non è perpetua… muta, si trasforma… gli impegni quotidiani spesso fanno sì che la nostra voglia di stare insieme deve necessariamente cedere il passo… quindi, non c’è molta differenza tra una coppia che sta insieme da svariati anni!

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @Micky: Anche noi ci siamo innamorati quasi subito, non c’è stata nessuna amicizia prima, ma subito quel batticuore, quella sensazione di completamento che ti fa sentire che potrebbe essere lui la tua metà.
    La nostra strada è stata lunga e faticosa,ma bellissima. La ripercorrerei altre mille volte perché le difficoltà ci hanno unito e soprattutto ci hanno fatto conoscere a fondo.
    Immagino che sposare una persona dopo che la conosci da pochi mesi sia un rischio, no? Ma la verità è che i rapporti fanno coltivati come un fiore che senza cura appassisce altrimenti, qualsiasi storia per quanto poggi su solide basi, può vacillare.
    Quello che diceva Fabio e che io concordo, è che una solida base non è il sesso, quello è la ciliegina sulla torta. Non stiamo insieme tanti anni perché facciamo l’amore tutti i giorni, ma perché ci conosciamo, ci completiamo, ci capiamo con uno sguardo, ci amiamo.

  • Micaela ha detto:

    Il matrimonio è un rischio comunque, e lo dimostra il fatto di divorzi dopo unioni lunghe precedenti al matrimonio stesso…
    E’ vero, il rapporto è fatto di impegno, da entrambe le parti… dalla volontà di voler far funzionare le cose, quando questa non c’è più… non c’è ginnastica da letto che tenga, crolla tutto inevitabilmente!
    Per questo, certo, il vero amore non può basarsi affatto sul sesso.

  • Imma ha detto:

    Anche noi in due anni ci siamo guardati, conosciuti, fidanzati, sposati e abbiamo avuto una bimba che proprio oggi compie 5 mesi.

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @Micky: la penso perfettamente come te!
    @Imma: e siete già passati dall’innamoramento all’amore!?!? Forse ancora no.

  • Imma ha detto:

    Beh… sai che non te lo so dire?
    Ci sono momenti in cui lo guardo e mi emoziono come una ragazzina al primo amore.
    però come diceva @Micaela con gli impegni quotidiani, con la bimba che praticamente ti sconvolge la vita le cose cambiano…e ti accorgi non è solo fare l’amore quello che vuoi. Ma vuoi accanto una persona che ti capisca solo guardandoti in faccia, che ti conosce meglio di te stessa. E credimi, con mio marito è così.

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @Imma: che bello! Sono tanto contenta per voi! Mi raccomando, coltivate sempre questo sentimento e non date mai nulla per scontato!

  • Imma ha detto:

    Grazie! Assolutamente mai nulla per scontato. Ogni giorno è un giorno nuovo. Ogni giorno cresciamo insieme e ci conosciamo meglio 🙂

  • Enrico ha detto:

    ecco, adesso mi emoziono ancora di piu’…..

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @Imma: è la ricetta per la felicità!
    @Enrico: Ti ha emozionato il mio post? O i commenti delle mie amiche? Mi fa piacere in ogni caso. E grazie di essere passato di qui. Torna quando vuoi.

  • serenamanontroppo ha detto:

    Bello il tema, mi trovo in tante delle cose dette, soprattutto nel fatto che l’amore è quel che resta del fuoco.
    Io sono il caso dell’amore nato in età postadolescienziale, quello che si è trasformato in matrimonio senza mettere il naso fuori…
    Ci sono dei momenti in cui penso a come sarebbe stato se avessi conosciuto altre persone, ci sono stati dei momenti in cui mi sono fortemente interrogata sul fatto che fosse davvero la persona giusta per me. Poi penso al ns. percorso insieme, a quante prove abbiamo superato a quanti siano i nostri punti comuni, a quanto sia costruttivo discutere per poi ritrovarsi…

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @Sere: siamo sulla stessa lunghezza d’onda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *