Quando basta poco

Una borsetta di plastica
un paio di occhiali vecchissimi
 un chiavetta di plastica
un barattolino di pillole diventato salvadanaio.
A proposito di troppi giochi, ci credete se vi dico che ha giocato tutto il pomeriggio solo con questi oggetti e poco altro? 
Ha inforcato la borsetta ed è andato in esplorazione (così ha detto), ha inforcato gli occhiali per suonare l’organetto, per guidare la macchinina e poi ha aperto e richiuso quel barattolino che suo nonno ha riempito di monetine da 50 centesime una infinità di volte seminando ogni volta le monete a terra per poi raccoglierle e rimetterle dentro e ricominciare il ciclo. 
Non si è mai separato dal barattolino e dalla chiavetta (ribattezzata chiavetta del caffè ed effettivamente ricorda le chiavette delle macchinette del caffè) li ha caricati sulla macchinina, nella borsetta, se li è abbracciati e alla fine indovinate? Voleva portarseli a letto. (vedi post “Amici di letto”).


2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *