Di cene, regressioni, debolezze, frustrazioni

Cuciniamo insieme, apparecchiamo, 
ci laviamo le manine, 
hai fame? si, 
ci sediamo col piatto davanti, 
bello, 
scelto, 
preparato con amore 
e lui
lo guarda. 
Si lo guarda 
e si guarda intorno, 
e canta 
e parla, 
e fa tutto tranne prendere la posata e mangiare. 
Il primo boccone glielo do’ io. Così assaggia, gli piace e si invoglia, mi dico.
A volte succede, ma dura un paio di bocconi. Poi continua a toccarsi i piedi, a parlare o semplicemente a guardarsi intorno. Niente TV, niente giochi, solo noi che mangiamo e parliamo, ma mangiamo anche. Lui no.
A volte ci chiede di imboccarlo e noi lo facciamo. Ho provato a dirgli che se vuole crescere grande, deve mangiare da solo, perché i grandi mangiano da soli, ma non funziona. A malincuore lo imbocchiamo, ma anche in questo caso la masticazione è lentissima e capita che stiamo col cucchiaio pieno e penzolante per dei lunghissimi minuti… E questo succede con qualsiasi alimento, compreso pizza, patatine fritte, qualsiasi cosa!
Alla fine mangia, mangia abbastanza, e devo dire che finalmente sta sperimentando anche verdure e sapori che prima rifiutava. Ma le cene sono sempre più logoranti. Il suo non stare fermo, guardare, parlare, toccare tutto tranne le posate… mi logora!
Finisce che noi finiamo e lui mezz’ora dopo siamo ancora lì ad imboccarlo o a dire “dai, mangia, dai finisci”…
Finisce che urlo! Perdo la pazienza urlo, sbraito.. e ieri sera mi è partito anche uno schiaffo.
Me ne vergogno moltissimo, ho pianto dopo.Il non riuscire a gestire questa situazione mi fa star male, mi sento un fallimento, lo schiaffo è l’apice dello sfinimento. 
Ma da qui voglio ricominciare. 
Dalle scuse che gli ho fatto ieri sera e che lui ha ricambiato stamattina appena sveglio. 
Ma come ne esco? 

38 Comments

  • Micaela ha detto:

    Dopo che l’hai imboccato, dopo che l’hai invogliato in tutti i modi… che altro puoi fare?!!?!?! NIENTE!
    Dopo un paio di tentativi, io avrei già desistito… guarda un po’! Tu sei stata fin troppo costante e paziente!
    Non vuoi mangiare? Benissimo… non mangiare! Quando avrai fame è questo che ti ripropino, sai?

    Eh bè… mica possiamo diventare sceme!

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @Micky: Il problema non è la fame, lui ha appetito e mangia, alla fine di questo strazio, mangia molto, ma è uno strazio.

  • Micaela ha detto:

    E ci credo che è uno strazio!
    In ogni caso, non lo presserei più di tanto… prima o poi l’allungherà da solo la manina per mangiare, no!?
    Ma al nido, mangia da solo? che ti dicono?

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    Ovviamente si. Non è una freccia, ma mangia da solo.

  • Imma ha detto:

    mamma mia…mi hai fatto tornare in mente mio fratello! Uguale!!! E quante volte mia madre ha urlato.

    Lei ha fatto così: gli lasciava il piatto lì e lui non si doveva alzare finchè non finiva, noi ci alzavamo e lui rimaneva da solo a tavola.
    Un paio di sere… poi ha iniziato a mangiare un po’ da solo…un po’ imboccato… poi tutto da solo.
    Non so se con Filippo puoi fare così. Mia madre ci è riuscita 😉

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @Imma: ci ho provato, ma si offende a morte se vado via. Inizia a piangere e a reclamarmi, mette in bocca il primo boccone, il secondo e mi dice “mamma dimmi bravo”.. poco dopo risiamo punto e accapo. Capisci perché è uno strazio??

  • serenamanontroppo ha detto:

    Uno strazio hai ragione, consigli non è facile darne, però credo che Micaela abbia ragione (al solito!) non puoi diventarci scema, anche perchè il furbetto ha capito che con il suo atteggiamento ottiene attenzioni.
    Non lo pressare più di tanto, se ha fame mangerà anche senza il tuo aiuto…tentar non nuoce!

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @Sere: mi chiedo se non ci sia dietro qualcosa d’altro.. psicanalizzo come sempre, ma stavolta senza successo.

  • donnette fever ha detto:

    Ciaosono felice che la lanterna ti sia piaciuta… i miei nipoti sono terribile a tavola devi tenerti stretto il piatto altrimenti si mangiano anche il mio pranzo!!!
    Non so se può aiutarti Carolina di semplicementepeperosa realizza dei piatti per bambini… magari stuzzicando la forma …. anche l’occhio vuole la sua parte!!!
    ciao elisa

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @donnette fever: ciao, benvenuta sul mio blog!
    la vostra lanterna è proprio bella, si. Guarderò il sito che consigli, ma il problema, temo, non è manco quello.

  • donnette fever ha detto:

    Ma come ho scrito!?… italiano 4!!!

  • Lizzina ha detto:

    Santa donna! Quanta pazienza che hai! Alla fine è proprio vero che ti sfiancano e perdere le staffe è più che normale, anche se poi ci rimani male. Quante volte io ho sgridato Tia per molto meno per poi sentirmi in colpa. Cerca tu per prima di “affrontare” i pasti con serenità, senza allarmarti e arrabbiarti. Io, con Tia, dopo un po’ gli porterei via il piatto e sono sicura che a quel punto chiederebbe lui stesso di mangiare.

  • CioccoMamma ha detto:

    Come ti capisco… il mio stessa cosa si siede dicendo mamma ho fame poi fa di tutto di più ma non tocca la forchetta, io gli propongo il primo boccone e poi aspetto, alle volte va avanti da solo, altre no e mi dice di imboccarlo, altre ancora mastica più lentamente di un bradipo…. insomma ciò che sta nel piatto viene scaldato 5000 volte… E io? Dipende dalle giornate se sono stanca imbocco, se ho pazienza insisto con calma.
    Poi ho provato con un pupazzetto, l’ho messo a tavola e gli ho spiegato che è piccolo e deve imparare a mangiare da solo… e dai tira e molla adesso l’orsetto e il mio pupo stanno cominciando a mangiare in modi e tempo più decenti…ma siamo all’inizio. Prova

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @Lizzina: il fatto è che penso che ci sia qualcosa che non va.. e mi arrovello per capire cosa possa essere. Proverò a fare come dici tu.. chissà…
    @CioccoMamma: aspetta, spiegami bene.. il pupazzetto deve imparare a mangiare da solo e quindi? Lo imbocca lui? non ho capito..

  • Francy ha detto:

    Ciao!Non sentirti in colpa, un momento di stanchezza capita a tutti! Io ti posso parlare della mia esperienza con tutti e due, ma sopratutto con il più grande che ha 3 anni e mezzo (la nanetta ha 14 mesi!)…non so, io gli ho sempre fatto mangiare ciò che voleva, cioè se ad un certo punto mi dice basta non lo forzo mai, in fondo anche a noi capita che a volte non ci va una cosa, x’ forzare loro? Riguardo alle verdure gliel’ho sempre poste come fosse una cosa come un’altra…diciamo che gliele ho poste sullo stesso piano della cioccolata, non ho mai detto devi mangiare la verdura x’ fa bene e la cioccolata ne puoi mangiare poca. Lui mangia tranquillamente un cioccolatino appena prima di pranzo se gli va e poi a pranzo mangia tutto comprese insalata, verdure varie…e persino radicchio crudo =) ! Insomma mangia quello che vuole lui,ovviamente con dei limiti che xò si sa dare benissimo da solo! ( e a tre anni e mezzo è alto 110 cm e pesa 19 kg…solo x dirti che non è che mangia quello che vuole e poi è obeso =) , insomma ha un peso giusto! Non so se sono fortunata io ma secondo me lascialo libero di fare quello che vuole, se non vuol mangiare lascialo non mangiare, x un paio di volte non succede niente e vedi come va =) !

  • BISmamma ha detto:

    Io lo ammetto. Dubito che riuscirei ad avere la pazienza di stare a tavola a supplicarlo di mangiare.
    Lo faccio adesso: se vuoi mangiare mangia, altrimenti il piatto si toglie e la serata continua.
    Forse dovresti provare a non assecondarlo.
    Piange se voi vi alzate?
    Ti reclama?
    Forse non dovresti sederti di nuovo con lui.
    So che ti si stringe il cuore, ma forse piangerebbe una sera, due e poi chissà…a tavola si concentrerebbe sulla cena per alzarsi con mamma e papà.
    Nota tutti i miei “forse” però…..

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @Francy: se mi dice basta io non lo forzo. Il punto è che nemmeno assaggerebbe se non fossimo noi a spronarlo. Però ha fame. Me lo chiede. Non si può spiegare! Non si può capire! E’ folle!
    @BISmamma: l’ho fatto già un paio di sere e i suoi pianti erano strazianti “mamma vieni a vedere come sono bravo…” No, ci deve essere qualcosa e io devo capire cosa!

  • Francy ha detto:

    E se provi a dirgli “se hai fame mangia tu se no vuol dire che non hai fame!”? E vedi come reagisce? Certo xò è come dici tu, io non sono lì quindi le mie sono solo ipotesi!

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @Francy: Grazie. Da qualche parte sbaglio, quindi tutti i consigli sono ben accetti e da provare.

  • Micaela ha detto:

    Non so se c’è da psicanalizzare su questo…
    potrebbe soltanto essere un po’ pigro oppure vuole le tue atetnzioni concentrate comunque su di lui sempre e per questo ti vuole vicino.
    Anche noi spesso ci portiamo a tavola i giocattoli… e quando vedo che Miriam è svogliata e non mangia, allora faccio finta di imboccare il pupazzetto di turno e lei, per ripicca, ricomincia a mangiare…
    Ma quando dice basta, è basta… non ci sono santi!
    Secondo me, l’unico sbaglio che fai (se si può definire sbaglio) è il fatto che te la prendi troppo. Lascialo stare. Fallo alzare da tavola con voi e fine della storia… magari lasci il suo piatto ancora un po’ a tavola… metti che poi ci ripensa e vuole continuare a mangiare…
    non so…
    continuo a pensarci un po’ su… evdo se mi viene altro in mente…

  • Francy ha detto:

    Ma figurati =) ! Posso permettermi di dirti una cosa anche se non ti conosco? Leggendo qua e là tra i tuoi post mi sembra che ti colpevolizzi sempre, che cerchi sempre di trovare una spiegazione alle cose finendo sempre x trovarla in qualche tuo sbaglio…è come se non credessi davvero in te stessa. Scusami se ho scritto queste parole, l’ho fatto solo x’ ho avuto questa sensazione e dato che fino a qualche tempo fa anche io non riuscivo ad accettare nessuna mia fragilità, volevo solo dirti che non necessariamente bisogna farsi sempre una colpa di tutto…sei una bravissima mamma, ne sono certa, si sente dalla dolcezza che trapela sempre quando parli del tuo bimbo!…ecco magari tutte queste sensazioni me le sono inventate io, allora meglio così e scusami ancora =) !

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @Micaela: io penso sempre che dietro un comportamento del genere c’è un disagio di qualche tipo ed è mio dovere indagare.
    Pensa che quello che mi viene da fare è prenderlo sulle mie ginocchia (come non ho MAI fatto) e farlo mangiare in braccio a me!

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @Francy: hai ragione sai? Evidentemente scrivo in modo da farmi capire bene o tu sei molto sensibile o entrambe. E’ un atteggiamento sbagliato, in generale, ma con mio figlio mi assumo sempre la responsabilità dei conflitti, sono io la mamma, io devo capire.

  • Micaela ha detto:

    Se pensi che quello di prenderlo in braccio e farlo mangiare così è la soluzione e ti faccia stare meglio e vivere più serenamente il momento della cena… allora perchè non lo fai?

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @Micaela: perché non mi è venuto in mente fino ad ora che forse ha bisogno di coccole, di rassicurazione in qualche modo. In questo momento sta facendo un enorme passo avanti togliendo il pannolino di notte, una cosa che ha chiesto lui espressamente e che sta andando alla grandissima: mai bagnato il letto, dorme tutta la notte, la mattina si sveglia e va in bagno, da ometto grande.
    Ma forse, dico forse parallelamente ha bisogno di rassicurazioni del tipo: anche se divento grande, mamma mi vuole bene comunque. No?

  • Francy ha detto:

    Non so se ti può essere utile, ma un pò di tempo fa sono capitata x caso su questo blog ( http://www.kellehampton.com/2010/01/nella-cordelia-birth-story.html) e ti giuro che la storia della sua seconda bimba e le foto che ci sono che trasmettono, almeno a me ;), una sensazione di calore e felicità hanno cambiato il mio modo di pormi di fronte alle cose. Mi ha insegnato che a volte nella vita ci vuole leggerezza, che non tutto ha un perchè che possiamo capire e che l’importante è cercare di essere felici x le piccole cose ogni mattino che ci alziamo!…smetto di tediarti e vado a cucinare =) !

  • Micaela ha detto:

    Giusto! Mettici anche questo… è vero!
    Sicuramente è così!
    E allora prendilo in braccio… e poi un giorno, da ometto quale è già, ti dirà che farà da solo…

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @Francy: hai ragione, non tutto ha un perché, ma se un comportamento di ripete, una ragione c’è non credi?
    @Micaela: Penso che lo farò!
    @tutte: GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEEE!

  • Francy ha detto:

    Certo lo penso anch’io! Ma infatti se tu ti senti di farlo mangiare in braccio fallo e non preoccuparti! Questo intendevo, non necessariamente bisogna preoccuparsi…basta accogliere i momenti, semplicemente,e fare quello che ci fa stare bene…intendevo proprio questo x fare le cose che rendono felici! Nel senso che magari qualcuno può anche pensare che i bambini non vanno fatti mangiare in braccio e che una “mamma perfetta” non lo farebbe…ma chissene se noi siamo convinti che sia la cosa che rende la nostra famiglia serena e felice!!!…questo intendevo x leggerezza e x piccole cose che fanno stare bene!
    …sai che quando leggo di Roma torno un pò indietro all’università quando io e il mio allora ragazzo (nonchè ora maritino) ce ne andavamo in giro x le sue strade senza pensare a niente =)

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @Francy: (su Roma), io adoro questa città, spero che traspaia dai miei racconti… E ogni volta per me è la stessa sensazione di spensiratezza, di meraviglia, di ammirazione…

  • CioccoMamma ha detto:

    CioccoMamma: ai piccolini il primo boccone bissogna darlgielo, vedi? (imbocco il pupazzo), così assaggia e capisce che è buono, vedi? (imbocco lui)è buono?
    OvettoK: si è buono, anche a Bibibi (nome pupazzo)piace, daccene ancora
    CioccoMamma: bisogna insegnare a Bibibi a mangiare da solo, tu lo sia fare fagli vedere così lui ti copia
    OvettoK: Bibibi devi prendere la forchetta con la mano
    CioccoMamma: (metto la forchetta nella mano del pupazzo) così?
    OvettoK: no mamma si prende così
    Cioccomamma: e poi?
    OvettoK: poi devi mettere in bocca
    Cioccomamma: (porto la forchettina di plastica alla bocca del pupazzo) così?
    Ovettok: ecco si poi si mastica
    ….
    e avanti così, ci sediamo a tavola con l’ospite Bibibi che deve imparare, ma adesso gli fa vedere che mangia senza tutta la tiritera. Ogni tanto ci riprova a fare lo gnagnoso ma io gli ricordo che Bibibi lo guarda e poi torna piccolo se anche lui fa il piccolo. Poi ci sono le volte in cui non c’è verso, tipo con i risoni, o quando non sta bene e allora faccio io.
    Spero di esserti stata di aiuto, prova ciao

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @CioccoMamma: è una idea.
    La terrò presente, grazie!

  • MammaGiochiamo? ha detto:

    ho letto un po di commenti, ma sono tanti e ho interrotto prima. Forse dirò qualcosa già scritta :-).
    Leggendo mi sono ritorovata esattamente nella tua descrizione della cena: Linda fa esattamente cosi e non c’è nulla che le piaccia veramente tanto da farla stare ferma a tavola e mangiare in un baleno.
    Ci sono delle sere che sta piu tranquilla e mangia quasi tutto da sola, ma generalmente è di una lentezza assoluta: io le preparo la forchetta col cibo e lei delle volte mette su da sola, altre no. nel frattempo noi finiamo e rimane il suo piatto per metà da impoccare.
    Sinceramente, visto la confusione che c’è delle sere a cena con il piccoletto che tocca tutto, il bicchiere di vetro, il coltello, la bottiglia di vino e tutto quello che sta nel mio piatto, cerco di velocizzare imboccandola…poi tra qualche mese quando anche Vale proverà da solo, cambierò di nuovo metodo.
    Se la lascio fare da sola a mangiare, non finisce, poi quando è ora di andare a dormirevule la carota, il parmigliano, lo yogurt da bere….
    Per le urla e qualche sculacciata sei come me: se mi scappa dal nervoso, poi mi viene da piangere perchè mi sento fallità e vado subito a chiederle scusa.

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    Dovremmo scambiarci il numero di telefono per quando succede 😉

    Ma quanto ci somigliamo io e te!??!

    E allora forse è una fase, forse passerà come ne son passate altre… Speriamo!

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    Dovremmo scambiarci il numero di telefono per quando succede!
    Ma quanto ci somigliamo io e te!??!

    Speriamo che sia una fase e che presto passi? Massì.. speriamo di si!

  • mammamiao ha detto:

    Accidenti! Sembra di vedere la cena a casa nostra. Io aggiungerei i sensi di colpa per qualcosa che dovremmo capire e non capiamo, il senso di vuoto nello sparecchiare la tavola, con quel suo ultimo piatto, il nodo allo stomaco quando abbraccio Formichina e la sento cosi magra … malgrado tutti i miei sforzi …

  • MammaMoglieDonna ha detto:

    @mammmamiao: sentire che siamo in tante, mi consola, ci deve consolare: o sbagliamo tutte insieme o davvero non è colpa nostra, no!?!

  • supermamma ha detto:

    e se tu te ne vai e lo fai magiare con tuo marito magari fate i turni una volta tu e una lui così non ti stressi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *