La Candelora – Prima parte – Festa delle candeline

Il 2 febbraio si festeggia il giorno della Candelora, festa della luce, della purificazione, della fecondità.
Nel mio paese l’usanza è quella di andare in chiesa dove il sacerdote benedice delle candele che poi i fedeli possono portare a casa. Le candele benedette sono una specie di amuleto (per dirla paganamente) ma vengono  usare quando manca la luce in caso di temporali.
C’è naturalmente un proverbio legato alla festa e alle previsioni meteo, la nostra versione è che se il giorno della Candelora è bel tempo, la primavera tarderà ad arrivare.

Insomma, quest’anno mi ero riproposta di fare tante cose belle con Filippo, candeline di carta, di feltro, ma quando sono tornata a casa, ieri, dormiva e quando si è svegliato erano già pomeriggio inoltrato così mi è venuta questa idea:

ho recuperato e stampato tutte le foto di compleanni a cui Filippo ha partecipato da quando era piccolissimo fino ad oggi: suoi compleanni, compleanni di mamma e papà, zii, nonni e cuginetti, e gli ho proposto di incollarle su dei cartoncini da appendere poi in camera sua. 
Ho pensato che in questo modo si sarebbe ricordato del giorno delle candeline e avrebbe avuto sempre sotto gli occhi le persone a cui vuole bene!

candelora 1

Eccolo al suo risveglio con gli occhioni sgranati davanti a tutte quelle fotine
La prima che ha scelto? Quella del suo primo compleanno dove c’erano tutte le persone a cui vuole bene!
Qui sta cercando di focalizzare la festa di compleanno in questione… non ci crederete… è la festa della bimba di Micaela.

candelora 2

candelora 4

Ci siamo fatti una bella scorpacciata di ricordi..

E non è finita qui….

Leggi anche…

 

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *