Mare profumo di mare…

Io e il papi abbiamo optato per una vacanza in albergo, per riposarci un po’.. ma qui di tutto si parla meno che di riposo: Filippo non sta fermo un attimo e il piccolino più di lui. Dopo i primi giorni stremato dalla novità e dal caldo, anche Edoardo ha iniziato a godersi la vacanza: adora immergere i piedini nell’acqua, appena si avvicina alla riva comincia a sgambettare e a fare versetti di gioia, adora passeggiare sul bagnasciuga e guardare il mondo e il mare, adora la sabbia e si incanta a guardare il fratellone che fa e disfa con la sabbia e si rotola e corre e salta nella sabbia.
Filippo inizia a fare giochi da grande, vuole costruire strade, castelli, alla fine conclude poco perché vuol fare tutto di testa sua, compreso usare la sabbia meno bagnata con risultati poco brillanti e la colpa che ricade puntualmente sull’aiutante di turno. Mi piace guardarlo giocare col suo papà… e non parlo solo di pallone, ma anche quando si mettono a costruire mi sembra che ci sia più complicità e che il papà sappia stimolarlo a tirar fuori le sue idee fantasiose e a metterle in pratica più di quanto riesca a fare io. Facciamo un sacco di passeggiatine e insieme abbiamo raccolto un sacco di sassolini che ci serviranno per arricchire il nostro habitat dei dinosauri. In acqua è incontenibile, ci divertiamo un mondo e mi piace vedere come, al contrario di me, non ha paura di nulla. Anche su questo punto il papà mi surclassa alla grande: lui è un vero pesciolino e con Fili si divertono ad arrivare lontano lontano e poi se lo mette sulle spalle e Fili sdraiato sulla schiena del papà mette i piedini nel suo costume e si fa portare di qua e di là. Noi ci facciamo le coccole, scherziamo, facciamo la stellina e ci diciamo che ci amiamo. Con Edo onnipresente diciamo che il bagnetto è diventato l’unico momento tutto nostro, sarà per questo che se gli chiedi chi vuole che entri in acqua per primo con lui, lui sceglie la mamma.
Unica nota stonata della vacanza, non ha ancora trovato una sposa.

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *