Orto sul balcone in ottobre

Quando ho deciso di fare un orto sul balcone l’ho fatto mossa da nobili principi, volevo che i miei bambini imparassero da dove viene la verdura, come dal seme cresce la piantina e poi si fa grande e da frutto. Volevo che capissero con l’esperienza pratica che dietro il supermercato c’è la terra, il lavoro, la cura, la dedizione. Ero mossa da nobili ideali insomma e confesso che non speravo di ottenere molto dal mio orto, mi sarei accontentata di assaggiare due fragoline, un paio di pomodori e poco più… e invece…

Invece il mio orto continua ad essere una soddisfazione, anche dopo due mesi in cui è stato praticamente abbandonato.Devo dire, col senno di poi che l’unica cosa che non è riuscita perfettamente sono i pomodori, pochi e poco saporiti, non so se è dipeso dalla terra non concimata, dal vaso piccolo, dalla qualità dei pomodori…

Per il resto, grazie al caldo di Roma e all’impianto di irrigazione ormai ben rodato, l’orto sul balcone cresce da sé…

Il basilico ha ormai preso possesso del vaso che condivideva con i pomodori e anche se questi si ostinano a fare fiori, ormai è chiaro chi soccomberà prima!

orto sul balcone - ottobre

Le melanzane: belle, tante, tonde… ne stiamo osservando la crescita e i cambiamenti di colore: dal bianco al giallo ocra, al violetto, al viola… e speriamo di vederle crescere ancora di mangiarle presto!

orto sul balcone - ottobre - melanzane

I peperoncini, il piccolo gioiellino del papi, che crescono belli e allegri e buonissimi!

orto sul balcone - ottobre - peperoncini

Ed ora siamo ad ottobre e il vaso dell’insalata è ormai vuoto da tempo, devo decidermi a riempirlo…
Sto valutando di trapiantare (per chi ha l’orto in vaso come me, pare sia la soluzione migliore), ma non so ancora cosa.

Ovviamente la scelta ricadrà su verdure tipicamente invernali più resistenti al freddo:

bieta
piselli
broccoli
cavolfiori
cime di rapa
porro
asparagi
verza
spinaci

Voi cosa mi consigliate?

Avete seminato il vostro orto sul balcone? Come sta venendo?

8 Comments

  • silvia scrive:

    Ma che cavolo come fai? Io sono anni che provo a farmi un orticello in vaso ma mi muore pure il basilico!

  • Hermione scrive:

    Noi da qualche anno abbiamo un orticello in giardino. Ti posso dire che d’inverno abbiamo avuto buoni risultati da vari tipi di broccoli: cime di rapa, broccoli veri e propri e mugnuli o spuntature (non so come si chiamino in italiano). Il primo anno sono venuti bene anche cavolfiori e verze (il secondo, non abbiamo capito il perché, son rimasti molto piccoli). Bene anche i porri (e le cipolle) mentre con i piselli abbiamo sempre avuto problemi. Bieta, spinaci e asparagi non li abbiamo sperimentati.
    Anche noi abbiamo ancora delle belle piante di melanzane residuo dell’estate e ci hanno detto che curate a dovere daranno frutti fino a Natale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *