Caponata

Questa estate durante la mia vacanza in Sicilia, ho avuto modo di assaggiare la buonissima caponata. L’avevo mangiata tanto tempo fa, a casa di una ragazza sicula, ma non la ricordavo così buona..  e da ignorante mi son sempre chiesta come mai fosse un piatto tipico siciliano… quello che ignoravo veramente è quanto fossero buone le melanzane siciliane!

Intanto ho studiato e ho scoperto che il nome caponata viene da “capone” nome con il quale in alcune zone della Sicilia veniva indicato la lampuga, un pesce pregiato che veniva servito nelle tavole dell’aristocrazia con la caratteristica salsa agrodolce della caponata. Pare che il popolo non potendosi permettere il pregiato pesce, lo abbia sostituito con le più economiche melanzane.

E ora vi racconto come l’ho cucinata io.

Ingredienti:

Melanzane
Cipolla
Pinoli
Pomodori freschi o pelati
Olio evo
Zucchero
Aceto
Mandorle
Capperi

Preparazione:

Tagliare le melanzane a cubetti.
Affettare la cipolla sottile sottile.
Tritare le mandorle.
La prima cosa da fare sarà soffriggere la cipolla a fuoco lento.
Quando la cipolla sarà ben dorata potremo aggiungere i capperi, i pinoli, le mandorle tritate, e il pomodoro tagliato a cubetti se fresco, altrimenti frullato.

Caponata

In un’altra padella fate rosolare le melanzane, la ricetta le vorrebbe fritte, ma io preferisco evitare.

Caponata2

Quando saranno ben rosolate aggiungeremo il ragù preparato. Cospargeremo di zucchero e aceto, la proporzione è 50gr di zucchero per 1/2 bichiere di aceto.
Continueremo a cuocere a fuoco moderato finché l’odore dell’aceto non sarà completamente sfumato.

A questo punto la nostra caponata sarà pronta e potremo servirla con una manciata di mandorle tritate…

Caponata 3

Buona preparazione e Buon appetito!!!

I miei post sulla Sicilia:

Il mare di San Vito Lo Capo
Palermo vista da noi
In Sicilia con i Bambini
Sapori di Sicilia

5 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *