Lola di Orecchio Acerbo

Un giorno una scimmia si arrampicò su un grattacielo, da lassù la città gli sembrò molto più bella, così si costruì un aereo e decise di non scendere più. Quella scimmia si chiamava Lola.

Lola di Orecchio Acerbo

Lola di Orecchio Acerbo copertina

Col suo splendido aereo Lola cominciò a volare di giorno e di notte,

Lola di Orecchio Acerbo 1

in altro e in basso, a testa in giù,

Lola di Orecchio Acerbo 4

sopra le nuvole, sugli alberi, sui monti, sul mare, sulle fabbriche, sulle scuole, sui nonni, sui gelati…

Lola di Orecchio Acerbo 3

Ogni scusa era buona per volare:

Fai tardi a scuola?
Chiama Lola!
Hai un buco nella suola?
Chiama Lola!
Ti senti sola?
Chiama Lola!
Vai in angola?
Chiama Lola!

Lola di Orecchio Acerbo 2

Lola aveva viaggiato molto e vissuto tante avventure, come quella volta che era estate e faceva un caldo torrido, quasi irresistibile e Lola decise di far qualcosa. Pensando e pensando, le venne in mente che quando da noi è estate, dall’altra parte del mondo è inverno e allora capì che poteva rimediare a quel caldo andando a prendere qualche nuvola carica di pioggia dall’altra parte del mondo. E partì col suo aereo. Arrivò dall’altra parte del mondo e trovò nuvole cariche di pioggia, le prese al lazzo, le spinse con l’elica del suo aereo e le portò nella sua città- Finalmente la pioggia rinfrescò tutta la città e i suoi abitanti, e rinfrescò anche Lola che nel frattempo esausta si addormentò.

Quando finalmente dopo 3 giorni si svegliò trovo la città sommersa dalla neve. E le venne una idea…

Un libro divertente, davvero bello e ben fatto come potete vedere dalle illustrazioni che vi ho presentato. Un libro per ridere, sorridere e credere che tutto è davvero possibile, anche l’impossibile!!!

Noi ci siamo divertiti un mondo anche a montare il nostro aeroplanino di Lola

Lola di Orecchio Acerbo

Se il libro ti piace puoi acquistarlo qui:

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *