Vi presento Camilla Carovillano

Qualche settimana fa ho aderito all’iniziativa BlogPal+Swap di Alessia e Alex, una iniziativa che si propone di avviare una collaborazione per un mese con una blogger sorteggiata dal caso. La mia abbinata è Camilla Carovillano, del blog The French Bulldog, una splendida ventenne romana, trasferitasi a Madrid. Camilla studia scienze politiche, ama la moda, i viaggi, la fotografia e il suo cagnone.

L’ho intervistata per voi, perché io a ventanni non ero come lei, perché da mamma 35enne mi incuriosiva la sua vita, i suoi progetti per il futuro, il suo punto di vista di figlia… se vi va… vi presento…

Camilla Carovillano

Camilla Carovillano

Raccontami di te, della tua vita da studentessa nomade, dei tuoi sogni… 

cosa dire di me? Mi sento una normalissima ragazza di 20 anni, che studia molto e lavora. Anche se la mia vita si divide un po tra italia e spagna a me questa cosa non pesa affatto, anzi penso di essere fortunata ad avere questa possibilità, vedere tanti posti diversi e innamorarmi ogni volta del mio paese quando torno.
Spero di poter continuare a vivere la mia vita in giro per il mondo e trovare un lavoro che mi permetta di farlo con serenità.

Scienze politiche, moda, fotografia, ma tu che vuoi fare da grande?

In effetti le mie passioni non sono molto congruenti tra loro, diciamo che la mia priorità principale però è lo studio quindi cerco sempre di impegnarmi al massimo per riuscire a realizzare il mio sogno di lavorare come diplomatico italiano in giro per il mondo. La moda e la fotografia sono due passioni che non rientrano nelle mie aspirazioni future ma che comunque mi piace coltivare.

Come mai hai deciso di aprire un blog? Ti piacerebbe diventasse qualcosa di più che uno spazio virtuale in cui condividere gli istanti della tua vita?

L’idea di aprire un blog é arrivata l’estate scorsa. Ci stavo pensando già da un po’, ma non avevo mai trovato io modo ed il coraggio di mettere on line la mia vita. E’ stata un’autoconvinzione graduale che alla fine mi ha portato a sentire il desiderio di raccontarmi. Non vorrei mai però che il mio blog fosse qualcosa di più per me, non sono interessata a fare del mio blog il mio lavoro, come sempre piu spesso accade. Credo che questo sia controproducente per la nostra personalità tanto che a volte si viene fagocitati dall’immagine che si vuole dare o l’immagine che ci attribuiscono gli altri dimenticando come siamo veramente.

Camilla Carovillano

Outfits low cost, idea apprezzabilissima in questo momento storico. Come ti è venuta questa idea e quale messaggio ti piacerebbe far arrivare a chi ti legge?

Quest’idea mi é venuta guardando altri blog di moda più avviati del mio. Mi sono resa conto che in ogni post appariva almeno un accessorio o un capo che non costava meno di 500€, mi sono chiesta ma come è possibile? La moda è questo!? No assolutamente. Il mio concetto di moda é molto particolare perché sono fermamente convinta che ognuno ha la sua maniera di vestirsi ed interpretare dei capi; emulare altre persone non è avere un proprio stile. Inoltre gli outfit low cost danno la possibilità a tutte le ragazze di esprimere i propri gusti senza dover per forza utilizzare una Céline da 1200€!! Si! Avete capito! Ci sono borse che costano cosi tanto e in questo momento mi sembra davvero uno schiaffo alla miseria! Vorrei quindi che il mio messaggio arrivasse un po a tutti, a chi si può permettere outfit “non low cost” con il fine di far riflettere queste persone e anche a ragazze come me per fargli capire che la moda non è ciò che molti blog fanno vedere!

Camilla Carovillano

Come ti vedi tra 15 anni (quando avrai la mia età)? Mamma? Moglie? 

Tra quindici anni avrò l’eta giusta per essere sia mamma che moglie ma sopratutto spero di aver realizzato i miei sogni.. Mi vedo in giro per il mondo con la mia famiglia.

(Giocando… )che mamma sarai?

Spero di essere una Madre esemplare come è stata mia madre per me. Ci lega un grande rapporto di complicità che vorrei poter instaurare con i miei figli anche io, quando ne avrò. Sarò una mamma-amica.

Da ventenne vorrei qualche consiglio per me che son mamma… 3 cose che deve fare una brava mamma
una brava mamma secondo me deve, in primis, saper ascoltare i propri figli e le loro esigenze, in virtù di questo deve anche saper mediare con loro quando vede che stanno facendo qualcosa di sbagliato ma che appare giusto ai loro occhi ed in fine deve essere complice in determinate situazioni.

3 cose che una brava mamma non deve fare..
secondo me una madre non dovrebbe mai vietare tassativamente qualcosa ai propri figli, come dicevo prima c’è bisogno sempre di più di creare un rapporto di complicità con i figli man mano che crescono e quindi fare esperienze insieme a loro. Una madre non deve mai essere un cattivo esempio per il suo bambini, deve sempre pensare a suo figlio come una spugna che assorbe tutti i comportamenti positivi e negativi dai genitori e quindi comportarsi di conseguenza, inoltre credo che la madre (forse più del padre) non può permettersi di essere assente durante la crescita del figlio, è una figura fondamentale per lui e quindi anche essendo molto impegnata deve sempre trovare il tempo di relazionarsi con lui, giocare, parlare, leggere o fare qualsiasi altra cosa che sia utile per la sua crescita intellettuale e motoria.

Grazie Camilla per aver risposto alle mie domande, se vi va… l’intervista che Camilla a fatto a me, sul suo blog.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *