Cloe invece e i fratellini rompiscatole

Non so se succede anche a casa vostra, ma a casa noi abbiamo un folletto curioso che si aggira per casa, esplorando, toccando, assaggiando tutto. Anche quello che non dovrebbe.

Il folletto ha 2 anni e una testa dura e una gran voglia di fare quello che dice lui, dritto per la sua strada.

Così la scena più comune a casa mia, è simile a questa.

Cloe-invece-7

E a nulla vale la pazienza infinita che pure il fratellone dimostra di avere, no, perché lui il piccoletto, si sente grande e vuole fare tutto, soprattutto tutto quello che fa il fratellone.

A volte è un vero spasso osservarli giocare insieme, costruire qualcosa o rotolarsi per terra, o giocare a pallone insieme, leggere insieme.  A volte. Perché il fratellone è davvero molto paziente, adora il piccoletto e cerca di assecondarlo come può, ma certe volte vorrebbe anche a buon diritto essere lasciato in pace. Io lo ammiro tantissimo e lo gratifico dicendo che lui è il fratellone migliore del mondo. Voglio che sappia che riconosco gli sforzi che fa con Edoardo, voglio che sappia che apprezzo, che non lo giudico quando si arrabbia, che gliene riconosco il diritto.

Anche per questo gli ho preso questo bellissimo albo di Gallucci dal titolo Cloe invece.

La protagonista, proprio come lui, ha sempre desiderato avere una sorellina. Tale e quale a lei. Lei è appassionata di musica e immaginava di suonare il piano insieme a Cloe invece è arrivata una sorellina che somiglia un po’ al folletto che gira per casa mia…

Cloe-invece-1

Perché quando si desidera un fratellino, è facile immaginare tutte le cose belle che si possono fare insieme, ma soprattutto più facile immaginare che il fratellino sarà una specie di clone che farà un po’ tutto quello che diciamo noi, o quanto meno sarà disposto ad ascoltare e collaborare….

Cloe invece vuole sempre tutto, soprattutto quello che è della sorellona e quando lo ottiene non sempre ne ha cura: rompe, butta all’aria, sperimenta a modo suo… facendo un sacco di danni, però.

Cloe-invece-5

La protagonista, come il mio ometto, ama disegnare…

Cloe-invece-2

Cloe invece, come il mio folletto, ama i pastelli, nel senso che ama mangiarli

Cloe-invece-3

Come i miei ometti, entrambe adorano i libri

Cloe-invece-4

E adorano infilarsi nel letto insieme e stare abbracciati, anche se dura solo pochi secondi…

Cloe-invece-8

Cloe invece è un libro  che oltre ad essere delizioso, divertente, colorato e davvero ben illustrato, si presta benissimo ad analizzare situazioni e scenari tipici della vita familiare nella quale un piccolo folletto arriva a turbare l’ordine precostituito.

Cloe-invece

ma il libro pone tutto in maniera talmente allegra e giocosa, che alla fine non si può fare a meno di ridere e sdrammatizzare nell’attesa che anche il folletto e Cloe diventino un po’ più grandi e ragionevoli…

Perché ora è vero che non lo sono, ma è proprio questo loro essere così vivaci e incontrollabili a renderli incredibilmente divertenti!

Un libro da proporre ai fratelli maggiori perché si sentano capiti, si riconoscano e insieme alla protagonista si ricordino dei lati positivi di avere un fratellino e ridendo degli aspetti meno positivi.

Cloe invece, di Micah Player, edito da Gallucci editore.

cloe invece

Potrebbero interessarti:

Accettare l’arrivo del fratellino
Secondo figlio si o no?
Filippo ed Edo come si addomesticano fratello maggiore e nuovo arrivato

Altri libri sull’arrivo del fratellino:

Uffa, voglio un fratellino
E’ nato un fratellino

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *