Oh no, George!

Oh no, George! cover

George è un cagnolino combina guai.

George è un cagnolino come tanti, curioso, allegro, ama il dolce, scavare nella terra e rincorrere i gatti.

Quando il padrone gli chiede di fare il bravo in sua assenza, George promette che lo farà. Anche se appena la porta si chiude, lui si domanda se davvero ce la farà “a fare il bravo”.

Si perché, George lo sa che non è capace di resistere alle tentazioni.. sa che ci proverà e forse ci proverà davvero, si impegnerà.. ma è dura…

E’ dura se sul tavolo c’è una meravigliosa dolcissima torta

131001_ohnogeorge_1

Una torta!

Ho promesso di fare il bravo, pensa George, ma IO ADORO le torte.

Cosa farà George?

E’ la domanda aperta che incuriosisce il bambino e lo porta ad immedesimarsi nel simpatico protagonista… E “che farà George?” diventa “Che farei io?”….

Oh no, George!131001_ohnogeorge_2

Non è colpa sua, è che la tentazione è troppo troppo forte per resistere. E non resiste neanche alle provocazioni del gatto finendo per rincorrerlo in giro per tutta la casa, rovesciando tavoli e sedie…

E non è colpa sua neanche quando si mette a scavare la terra dei fiori, perché è troppo magnifica e lui adora la terra…!

INT. Oh, no George! ITA_Page_09

E così quando arriva il padrone.. il DISASTRO è completo!

“Avevo promesso di fare il bravo ma non ci sono riuscito!”

Quante volte i nostri bambini ci hanno detto questa frase!?!? Il mio Filippo tantissime!

Siamo noi genitori che ci aspettiamo troppo fa loro? O son loro che devono imparare a controllarsi? Non è questo il fulcro dell’educazione e della crescita? Imparare a controllare gli istinti, pensare prima di agire?

Però è anche vero che li perdoniamo sempre, questi piccoletti e così… quando George offre al suo padrone il suo pupazzo preferito per far pace.. lui non può che perdonarlo e portarlo fuori a fare una passeggiata…

George è felicissimo, ma anche in questo caso le tentazioni sono tante… cosa farà George stavolta?george3

Il finale resta aperto e i bambini possono immaginare che George impari ad essere bravo o che ancora una volta decida di comportarsi da monello… Chissà che farà George…..

Oh no, George di Chris Haughton, edito da Lapis Edizioni

Chris Haughton è stato vincitore del Superpremio Andersen per il miglior libro 0-6 anni, con Oh-Oh, edito da Lapis Edizioni

Se il libro vi piace, potete acquistarlo qui:

7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *