PUM! PUM! – Il cacciatore d’orsi di Zoolibri

PUM! PUM! - cacciatore d'orsi Zoolibri 5

C’era una volta un cacciatore d’orsi. In verità non è che fosse proprio un cacciatore d’orsi, perché uno per definirsi tale dovrebbe almeno una volta nella vita aver cacciato un orso e lui non ne aveva ancora cacciato uno. In verità sognava di cacciare l’ultimo orso rimasto nel bosco, allora si che sarebbe diventato un cacciatore d’orsi.

PUM! PUM! - cacciatore d'orsi Zoolibri 3

Deciso a trovare il suo orso, il cacciatore si allenava come poteva. Mentre cercava l’orso nel bosco, incontrò un coniglio e fece PUM! PUM! per vedere se il fucile funzionava.

PUM! PUM! - cacciatore d'orsi Zoolibri 2

Incontrò un gatto selvatico e fece PUM! PUM! per vedere se riusciva a colpirlo da lontano.

Vide una volpe e fece PUM! PUM! per vedere se riusciva a colpirla mentre correva.

Vide un alce e fece PUM! PUM! per vedere se riusciva a colpirlo a occhi chiusi.

PUM! PUM! - cacciatore d'orsi Zoolibri 4

Poi un giorno finalmente si trovò davanti l’orso. Era nel fiume, intento a pescare pesci per mangiarli… Il cacciatore d’orsi carico il suo fucile, prese la mira e…

Cominciò a pensare che se anche avesse cacciato quell’orso, non sarebbe comunque diventato un cacciatore d’orso perché dopo quello non ce ne sareebbero stati più di orsi da cacciare. E allora cacciare quell’ultimo orso non gli sembrò più una buona idea.

Anzi, gli sembrò proprio un’idea stupida.

PUM! PUM! - cacciatore d'orsi Zoolibri

Ora spesso se ne sta steso sul prato
e guarda le nuvole passare
perché il cielo e le nuvole
quelli non finiscono mai.

Nel giorno in cui festeggiamo la liberazione, mi piace proporre un libro che racconti la stupidità della guerra, dell’uso delle armi, della caccia attraverso un libro per bambini nuovo, fresco di pubblicazione, dolcissimo nelle illustrazioni e nel messaggio che veicola.

Le illustrazioni mi hanno conquistata subito e così i miei bambini… gli occhioni grandi dei personaggi suscitano tenerezza anche nei momenti più concitati in cui fortunatamente non succede proprio nulla.

Il cacciatore d’orsi goffo e simpatico, quando fa PUM! PUM! sembra proprio un bambino.

I bambini che spesso si divertono a giocare a far finta di sparare si possono immedesimare nel cacciatore e il messaggio di pace che alla fine emerge arriverà tanto più diretto quanto maggiore sarà stata l’immedesimazione. E anche se ciò non fosse, come nel caso dei miei che non hanno pistole finte e non giocano alla guerra, mai, perché la guerra non è un gioco e fortunatamente nessuno glielo ha proposto  mai, il libro divertirà e piacerà.

Ed è bello che libri come questo e messaggi positivi come questo aiutino i nostri bambini a crescere con ideali di pace, perché il 25 aprile non sia solo una data da ricordare, ma una certezza di libertà e pace per tutti.

Se il libro ti piace, puoi trovarlo qui:

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *