Il rituale della lettura della buonanotte

COME CREARE UN RITUALE DELLA LETTURA DELLA BUONANOTTE – la lettura della buonanotte fa parte di un rituale della buonanotte che in casa mia ormai è prassi da anni. I bambini son rassicurati da un modo sempre identico di fare le cose, sono rassicurati dalla dolcezza, dall’intimità del momento e si abbandonano al sonno appagati e sicuri.

Abituare i bambini alla lettura della buonanotte ha tanti vantaggi, ma non è sempre facile iniziare i bambini a questa prassi… tanti sono gli elementi che concorrono alla buona riuscita di questo momento, ve ne elenco alcuni.

Lettura della buonanotte

IL POSTO GIUSTO PER LEGGERE – Per prima cosa bisogna mettersi comodi, magari se ci riuscite potete organizzare un angolo lettura, un posto dedicato quasi esclusivamente a quello, un piccolo rifugio dove condividere questo momento o dove i bambini possono rintanarsi per leggere anche da soli. Abituarli ad avere un angolo riservato per la lettura li aiuterà anche da grandi a ritagliarsi il loro spazio. Se non avete modo o spazio per creare un angolo lettura, anche sedervi tutti sul lettone può essere la soluzione!

LA LUCE GIUSTA PER LEGGERE – E’ fondamentale predisporre una luce soffusa che concili la lettura e crei atmosfera, il momento della lettura deve avere lo stesso fascino e la stessa atmosfera di un appuntamento tra innamorati, infondo non siete voi follemente innamorate dei vostri cuccioli e loro di voi e entrambi dei vostri bellissimi libri?

NIENTE DISTRAZIONI – l’ambiente deve essere possibilmente libero da distrazioni: se vuole portare con se il suo peluche del cuore, va bene, ma niente giochi, né in mano né intorno a voi.

SCEGLIERE IL LIBRO GIUSTO – E’ importante scegliere il libro giusto, soprattutto proporre qualcosa che piaccia al nostro bambino, che sia in linea con i suoi gusti, il suo umore o malumore del momento. Personalmente preferisco leggere storie e non libri a tema (animali o natura o scuola o quello che sia). Il libro della buonanotte deve essere una storia, possibilmente a lieto fine, possibilmente dolce, possibilmente vicina al sentire del nostro bambino.

RISPETTARE I TEMPI DEL BAMBINO – I bambini affinano col tempo e la pratica la loro capacità di ascolto, non pretendete di leggere storie articolate finché non saranno pronti, predisponetevi empaticamente con loro e sperimentate generi diversi, finché non trovate quello che fa per lui. Personalmente, intorno all’anno ho iniziato a proporre loro storie brevi, tratte da collane studiate ad hoc per la buonanotte e per la loro età, ma col tempo ho capito che avrei potuto proporre qualcosa di più valido, che li stimolasse e coinvolgesse e mi aiutasse a catturare la loro attenzione con delle immagini meravigliose. Così è nata la nostra passione per gli albi illustrati.

PONETEVI UN OBIETTIVO RAGGIUNGIBILE – Non abbiate la pretesa di finire il libro se il bambino non è pronto,  quello che conta è la sua partecipazione, il miglioramento graduale della sua capacità di ascolto che si affina col tempo, con la pazienza e la costanza. Non imponete la lettura, ma non smettete di proporla.

LA NOSTRA CLASSIFICA DEI LIBRI PIU’ LETTI PER LA LETTURA DELLA BUONANOTTE:

La Grande Fabbrica delle parole Agnès de Lestrade e Valeria Docampo,  Terre di Mezzo

la grande fabbrica dlele parole

Il ballerino del Silenzio di Ivo Rosati,  Zoolibri

il-ballerino-del-silenzio

Bastoncino di Julia Donaldsons e Axel Scheffler

Bastoncino 3

Zoo di Munari, Corraini

zoo

Cornelio di Leo Lionni, Babalibri

cornelio

E la vostra classifica?

Ditemi ditemi…

Quali sono i libri per bambini più letti nelle vostra lettura della buonanotte?

Vi aspetto stasera per condividere le vostre letture,  la vostra #letturadellabuonanotte!

5 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *