W il pollo!

Uno degli aspetti più divertenti della mia attività di blogger è quello di poter prender parte ad eventi interessanti, divertenti e istruttivi. Credo che coinvolgere le mamme blogger alla presentazione di una attività, di un progetto, di un nuovo prodotto sia segno di apertura mentale da parte della aziende che hanno capito che noi blogger essendo mamme noi stesse portiamo il valore aggiunto della nostra esperienza sul campo e facciamo l’avvocato del diavolo quando si tratta di temi che riguardano da vicino i nostri bambini.

Io partecipo sempre molto volentieri perché credo che nella vita non si finisca mai di imparare e poter ascoltare in prima persona esperti del settore, poter chiedere e farsi spiegare direttamente da loro come stanno le cose sia importante per me come mamma e sia fondamentale per me come blogger perché posso dire di parlare di cose su cui mi son davvero informata.

L’evento W il pollo, organizzato da UNAITALIA (Unione Nazionale Filiere Agroalimentari delle Carni e delle Uova) per parlare di uno dei prodotti simbolo del made in Italy, il pollo appunto, con le blogger, ma anche con Andrea Ghiselli, medico esperto in nutrizione e dello chef Simone Rugiati. SI, avete capito bene, c’era proprio quel Simone Rugiati li, quello che vedete in TV, quello che io e Filippo seguiamo sempre a Cuochi e Fiamme, e che oltre ad essere molto serio e preparato quando si tratta di cucina, è anche un gran bel vedere! 😉

Abbiamo avuto l’opportunità di commentare nel corso dell’evento una indagine commissionata da UNAITALIA alla Doxa dalla quale è emerso che il secondo piatto preferito dagli italiani è il pollo (41%), cui seguono hamburger e bistecche di manzo, al quarto posto il pesce, meno gradite uova e formaggi e tra le ricette che hanno come protagonista il pollo, le più amate dai bambini sono risultate la cotoletta e il pollo arrosto.

Secondo l’indagine 9 mamme su 10 mettono in tavola il pollo almeno una volta alla settimana, perché facile da cucinare, leggero e soprattutto perché incontra il gusto dei loro bambini, anzi, di tutta la famiglia! 😉

Io mi ritrovo abbastanza in questa indagine, prediligo la carne bianca sempre, la carne rossa in casa mia si mangia massimo una volta alla settimana. Felice io di ricevere conferme in tal senso dal nutrizionista Andrea Ghiselli che ha ricordato le proprietà nutritive del pollo, ottima fonte proteica ma anche di vitamine e sali minerali, con pochi grassi e molto digeribile il che lo rende la dieta idea per i nostri bambini sempre in movimento.

UNAITALIA ci ha garantito che il pollo che finisce sulle nostre tavole è

  • 100% nato, allevato e macellato in Italia e tutta la filiera è controllata
  • da oltre 50 anni i polli italiani sono allevati a terra e non in gabbia (come le galline ovaiole)
  • dopo la macellazione vengono fatti controlli microbiologici perché il Ministero della Salute vigila sui residui di antibiotici nella carne

Che poi vogliamo parlare degli antibiotici che inutilmente vengono somministrati da alcuni pediatri ai nostri bambini? La mia pediatra per fortuna è differente, ma se penso alla maggior parte delle mie amiche, direi che in tema di immunoresistenza, c’è da indagare prima di tutto lì. Ma questa è la mia opinione!

Divertentissimo l’intervento di Simone Rugiati che si è sbizzarrito a raccontarci ricette con il pollo e darci consigli di cucina, ma soprattutto si è lanciato in una esilarante dibattito con noi mamme da cui son venute fuori cose che voi umani non potete immaginare, a proposito di trucchi per cucinare più velocemente o conservare cose già pronte. Abbiamo parlato di tutto, dalle cotolette al pollo arrosto al brodo! E Simone ne ha sfatati di miti!

E non pago di averne sentito di tutti i colori, ci ha deliziato con una cooking lesson durante la quale abbiamo preparato dei bastoncini di pollo panati con farina di mandorle, poi uovo e poi pangrattato, serviti con salsa di zucchine, salsa agrodolce e salsa al formaggio. E’ venuto fuori un piatto squisito. Non posso farvelo assaggiare, ma mostrarvi qualche foto della giornata, questo si!

wilpollo 5

wilpollo 8

wilpollo 6

wilpollo 7

wilpollo 4
wilpollo 2
wilpollo 3

Uhm… al solo rivederli mi viene l’acquolina in bocca! Corro a comprare gli ingredienti!

7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *