AmoLeggerti: intervista a Luisa Lamberti

Buongiorno e benvenuti nello spazio riservato alle mamme che amano leggere ai bambini.

Oggi ho un’ospite deliziosa, si tratta di Luisa Lamberti, mamma di due tenerissime cucciole, insegnante di musica, blogger, scrive su Appunti di mamma e su Piccolini.it

AmoLeggerti Luisa Lamberti

Benvenuta cara, raccontaci, quali sono le occasioni di lettura con le tue bambine?

Per stimolare l’amore verso i libri cerco sempre di cogliere al volo tutte le occasioni che mi si presentano durante la giornata e generalmente ad ogni “Mamma, leggi?” lascio tutto e mi fermo ad acchiappare quei 10 minuti di viaggio fantastico in storie e racconti.

Avete dei rituali tipo la lettura della buonanotte?

Sì, i libri sono i nostri peluche per la nanna e la lettura precede il canto di canzoncine e ninnenanne che da sempre ci accompagnano nel mondo dei sogni. Posso essere io o il papà a leggere ma quel momento non si tocca, in base a quanto tempo abbiamo a disposizione, scegliamo storie più o meno lunghe e soprattutto dobbiamo accontentare entrambe le bambine, la piccola con i suoi 2 anni, che non molla la peppa pig, e la grande, 6 anni, ormai entrata nel regno delle letture a capitoli con tanto di segnalibro. Tra me e il papà un bellissima differenza di modalità….lui stravolge tutte le storie con le bambine che ridono a crepapelle di avventure comicissime ogni sera.

A che età hai iniziato a leggere libri alle tue bambine?

3 mesi o forse anche prima. Le mie bambine hanno sin da subito avuto libri in mano, i primi di stoffa, sonori, colorati, sfogliati e accompagnati dalla voce della mamma. All’inizio per lo più li mangiano poi però pian piano diventano la fonte per viaggiare con la fantasia ed è meraviglioso osservarle perse in silenzio in una pagina di un libro per lunghissimi minuti.

Che età hanno ora e qual è il loro libro preferito?

La piccolina di 2 anni ama un libro Ed. Clavis “La mia giornata” che racconta tutto quello che fa durante il giorno e, ahimè, Peppa pig in tutte le salse. La grande, 6 anni, adora la storia del Mago di Oz.

Quali sono le caratteristiche che un libro per bambini deve avere perché tu lo definisca un bel libro?

Sicuramente dipende dall’età in cui viene proposto ma le illustrazioni fatte con cura sono sicuramente il primo segnale che colpisce il loro interesse e poi ovviamente la trama. Cerco storie non scontate e con un senso sia esplicito che implicito, che possa essere utile per superare piccole e grandi difficoltà. La biblioterapia è funzionale sin da piccoli.

Quali sono secondo te i benefici della lettura ad alta voce?

La lettura ad alta voce crea uno spazio temporale, un contatto fisico ed emotivo con i nostri bambini, ci dà l’obbligo di fermarci un attimo e stare con loro in giornate che altrimenti ci assorbirebbero completamente.

La tua ricetta per trasmettere ai bambini l’amore per la lettura?

Leggere, leggere, leggere, per loro e per noi stessi, portarli in libreria o in biblioteca con lo stesso entusiasmo con cui li portiamo al parco….amare noi i libri e la lettura perché prima di tutto l’amore verso i libri si trasmette con l’esempio che diamo noi.

Grazie Luisa per questa bella intervista.

A voi è piaciuta? Volete mettervi in gioco anche voi e raccontare quanto amate leggere ai vostri bambini? Scrivetemi a mammamogliedonna@hotmail.it con oggetto AmoLeggerti.

AmoLeggerti

Potrebbero interessarvi:

Il manifesto di AmoLeggerti e tutte le mamme che amano leggere ai bambini

Libri per bambini: 4 per ogni fascia di età

Libri come medicina per tutti i mali

Del perché i libri per bambini costano tanto

Librerie per bambini nel mondo

 

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *