La buona scuola la fanno gli insegnanti

Quando ho iscritto Filippo alla scuola primaria, avevo tanti dubbi, sull’offerta formativa, sulla mancanza di fondi, ma una sola certezza, che la buona scuola la fanno insegnanti bravi e preparati. Oggi posso dirmi fortunata, su due insegnanti, una, quella prevalente, come dicono in gergo, è di ruolo, l’altra, la maestra di italiano no. Una su due di ruolo non mi pare male, per questo dico di essere fortunata, ma soprattutto lo dico perché lei, la maestre di ruolo, è una meraviglia!

Il suo carattere, la sua grinta, il suo approccio empatico con i bambini, la sua creatività, il suo spirito di abnegazione che la porta a ideare attività alternative e a concretizzarne gli strumenti lavorando a casa con materiali comprati a sue spese, ecco questo è quello che a mio avviso fa la buona scuola.

Nei giorni precedenti Halloween i bambini hanno lavorato molto sul tema, sul quaderno di inglese hanno preso vita disegni e paroline ispirati alla festa GHOST, WITCH, BAT, JACK-O’-LANTERN, MONSTER.

la buona scuola

Un giorno la maestra si è presentata in classe con una serie di oggetti utili a creare travestimenti per i bambini: un lenzuolo bianco con un buco per un occhio e una molla al posto dell’altro occhio per travestirsi da fantasma, un lenzuolo con cuscino per fare il fantasma ciccia, un cappello con cartoncino nero e due ali  fatte con la carta crespa per giocare a diventare un pipistrello, un appello da strega con attaccato un fiore e una tarantola. A turno i bambini si son travestiti e hanno girato tra i banchi ripetendo “I AM A GHOST!” oppure “I AM A BAT” e ancora “I AM A WITCH”… Immaginate il divertimento?

Mio figlio era estasiato! Felice continuava a travestirsi in casa e a ripetere quello che aveva imparato a scuola. Il giorno della festa di Halloween di nuovo la maestra ha portato travestimenti per tutti, alcuni li hanno fatti insieme a scuola, questi son quelli arrivati a casa.

la buona scuola 2

Questa è quella che io chiamo una buona scuola , quella in cui l’insegnante fa la differenza!

La buona scuola

Per questo voglio che le insegnanti abbiano maggiori riconoscimenti, che vengano pagate adeguatamente e premiate quando son brave e propositive anche oltre i loro doveri, come l’insegnante di mio figlio! Per questo ho partecipato al questionario su La buona scuola https://labuonascuola.gov.it perché questo mi ha dato l’opportunità di esprimere la mia opinione sulla scuola del futuro. Voi avete partecipato? Lo farete? 

banner_Labuonascuola_500x260-1

Qui trovate il rapporto del Governo su La buona scuola per approfondimenti.

Io ritengo che partecipare al questionario sia un dovere, un po’ come quando andiamo a votare, per dire la nostra sul futuro della scuola e della società, perché la società di domani  è quella che oggi va a scuola. E si merita una buona scuola ! Ricordiamocelo!

Questo post è stato sponsorizzato.

2 Comments

  • f ha detto:

    In che senso “questo post è stato sponsorizzato”?

    • MammaMoglieDonna ha detto:

      Ciao F, son contenta di risponderti perché questo permette di chiarire il punto.
      Il contenuto del post é autentico e sincero.
      Quello che é sponsorizzato é il rimando al questionario, ma tutto quello che ho scritto lo penso sinceramente.
      E così per tutti i miei post sponsorizzati, lo é a maggior ragione qui dove si parla del futuro dei miei figli.
      Federica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *