Gigina e Gigetta – Gek Tessaro

Chi l’ha detto che i fratellini sono solo dei rompiscatole? Chi dice che con i fratellini non ci si può divertire un mondo, essere complici e combinarne di tutti i colori?

E’ quello che succede a casa di Gigina e Gigetta, le due tenerissime sorelline dalla magica penna di Gek Tessaro.

Gigina e Gigetta cov

Gigina e Gigetta ne combinano di tutti i colori, in questo nuovissimo albo pubblicato da CARTHUSIA, Gek Tessaro racconta quattro divertentissimi episodi della vita delle due sorelline, impossibile non ridere di gusto difronte alle loro marachelle! ^_^

Nel primo episodio dal titolo “Una bella testa” Gigina è alle prese con il conteggio dei capelli della sorellina Gigetta e conta e riconta ogni volta perde il filo di quelli già contati, così le tocca ricominciare da capo. Un bel guaio lo capirete, una impresa titanica, ma la furba Gigina si fa venire subito una idea geniale: “adesso li conto e a cento li taglio, in questo modo è sicuro non sbaglio”

“Io voglio bene alla mia sorellina
Lei si chiama Gigetta e io invece Gigina
E aspettando che la sua capigliatura ricresca
Non trovate che abbia una bella testa?”

Gigina e Gigetta Gek Tessaro

Nell’episodio Fuori dalla porta, Gigina e Gigetta a spasso per la città di buon mattino si lasciano affascinare dal vigile urbano che dirige il traffico al punto che decidono di portarselo a casa, con le buone o con le cattive. Lo trascinano a casa e lo chiudono anche in gabbia “se no può scappare” E quando la mamma le scopre…

“Cosa state facendo? E’ quasi ora di cena
Quello riportatelo dove l’avete trovato
E lavatevi le mani se l’avete toccato”

Gigina e Gigetta Gek Tessaro 2

Splendide le illustrazioni della città nell’episodio La direzione giusta in cui Gigina e Gigetta escono per una gita culturale con cane e pesciolino rosso nella boccia. Il problema è che il pesciolino è un po’ restio a seguire il gruppo, sembra disinteressato e guarda di qua e di là senza che si riesca a farlo guardare nella giusta direzione.

“Le gitine culturali ci piacciono assai
perché di imparare non si finisce mai”

“La prima regola per guardare l’arte
E’ imparare da che parte
Vale a dire che il nocciolo della questione
è di aver ben chiara la direzione”

E se il pesce nuota senza criterio dentro la sua boccia Gigina trova la soluzione a modo suo

Gigina e Gigetta Gek Tessaro 3

Ma l’episodio più esilarante è sicuramente quello intitolato Ossi, in cui le due sorelline vanno a visitare un museo in cui sono esposti fossili umani (anche se Gigina non è molto convinta lo siano davvero

“Per quanto riguarda gli altri non lo sappiamo,
ma noi dentro così certo non siamo”

) e di dinosauri. Una vera tentazione per il cane che continua a leccare tutti gli ossi e per le bambine, tanto che alla fine Gigina decide che prendere un ossetto per legare i capelli alla sorellina non sarà certo la fine del mondo…

E’ una mancanza davvero insignificante
Qui di ossa ce ne sono così tante!

Gigina e Gigetta Gek Tessaro 4

Un libro divertente, geniale come solo Gek Tessaro sa fare, in cui finalmente il rapporto tra fratelli è dipinto in modo simpatico, goliardico, positivo. Per le sorelle, ovviamente, non certo per la mamma… povera lei!

Gek Tessaro è geniale per la storia, ma ancora una volta anche per i disegni, spettacolare a mio avviso l’idea di colorare solo i protagonisti ovvero Gigina e Gigetta, il cane, il pesce e di lasciare tutto il resto in bianco e nero. Spettacolare il disegno della città che fa da sfondo alla gita culturale.

Gigina e Gigetta Gek Tessaro 5

Che dirvi? Straconsigliatissimo!!

Potrebbero interessarvi:

I libri di Gek Tessaro

Cloe invece e i fratellini rompiscatole

Libri sull’arrivo del fratellino

Accettare l’arrivo del fratellino

1 Comment

  • Lidia ha detto:

    L’ha pescato il mio compagno la scorsa settimana in libreria ma lì per lì credevo si trattasse di una delle prime opere di Tessaro: le illustrazioni questa volta non mi hanno entusiasmata mentre i testi in rima sono geniali come sempre! Per adesso, però, è rimasto in libreria… magari, dopo la tua recensione, gli darò una seconda possibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *