Come cucinare in modo sano

Quando preparo i miei menù settimanali, cerco sempre di includere ricette sane ed equilibrate e quando descrivo l’alimentazione della mia famiglia, faccio spesso riferimento ad una cucina sana, ma cosa vuol dire cucinare in modo sano?

Come cucinare in modo sano

La mia idea di cucinare in modo sano si basa su alcuni principi fondamentali:

Modalità di cottura

Fritto 1-2 volte al mese

Se non si hanno problemi particolari, la frittura fa bene al fegato perché lo aiuta a lavorare meglio e stimola il metabolismo, questo a patto che sia fatta bel modo giusto:

  • olio a temperatura elevata
  • alimenti ben asciutti e non salati, alimenti che vengono tirati fuori dall’olio prima che si colorino eccessivamente
  • non riutilizzare lo stesso olio

Tuttavia io non amo friggere, quindi riduco la frittura ad un paio di volte al mese, quasi sempre è il marito che frigge (lui adora il fritto) con friggitrice sul terrazzo. ^_^

Cottura al vapore

Adoro la cottura al vapore perché mi piace il sapore naturale dei cibi che questo tipo di cottura mantiene e che mi permette di mangiare in modo sano aggiungendo poco condimento a cibi che hanno mantenuto vitamine e sali minerali. Un paio di ricette con cottura al vapore:

Cottura al cartoccio

Spesso cucino il pesce al cartoccio aggiungendo verdure o spezie. I vantaggi sono enormi:

  • i sapori si mescolano e si esaltano
  • le proprietà nutritive degli alimenti non si disperdono
  • il forno non si sporca! ^_^

Saltare i cibi in padella 

Credo che tutti dovrebbero avere un wok in casa, il wok permette di saltare verdure, ma anche carne e pesce in modo da usare pochissimo olio, cuocere velocemente e leggero. Quel che caratterizza la cottura saltata è che si usa poco olio, quello che basta per coprire a malapena il fondo della padella. Io cucino così le verdure, soprattutto quelle estive, ma anche il pesce tagliato a tocchetti e il pollo in bocconcini.

Cuocere la pasta nell’acqua di cottura delle verdure

Una modalità di cottura che permette di far assorbire alla pasta le vitamine e i sali minerali dispersi dalle verdure durante la cottura, in questo modo se ne evita la dispersione. Utilizzo questa modalità ad esempio quando cucino la mia amata pasta alle cime di rapa che poi salto in padella con olio, nel quale ho rosolato aglio e acciughe, e acqua di cottura.

Preparare zuppe e minestre di verdura senza olio

Quando faccio bollire le verdure o anche i legumi, aggiungo sempre il pesto di sedano, carota e cipolla di mia madre, ma mai l’olio, che aggiungo invece a crudo nel piatto. Ritengo che questo renda la preparazione meno grassa e permetta invece all’olio crudo di esaltare il gusto della minestra.

Scelta degli alimenti

Frutta e verdura di stagione

Nonostante la globalizzazione ci permetta di avere a disposizione tutti gli alimenti in tutte le stagioni, io cerco di mettere in tavola solo alimenti di stagione. E’ un tema che mi sta molto a cuore perché vorrei poter insegnare anche ai bambini l’importanza di mangiare cibi di stagione prodotti vicino a noi.

Cibi freschi

Salvo la fornitura di carne che mi arriva dai nonni che la acquistano da macellai di fiducia in Abruzzo, il resto degli alimenti, cerco di comprarlo fresco e consumarlo prima possibile (affettati, formaggi freschi, pesce)

No sughi pronti

Una scelta moderna che assolutamente non condivido quella di usare sughi già pronti: nel tempo di bollitura dell’acqua per la pasta, si riesce a preparare un discreto sughetto al basilico o con il tonno o con quello che avete in casa. E se non si ha nemmeno una scatola di pelati in casa, meglio olio e parmigiano che un sugo pronto, no?

Pochi cibi precotti

Cerco per quello che posso di evitare di comprare cibi precotti, ma nel surgelatore tengo sempre di scorta un pacco di verdure grigliate miste e di bastoncini di merluzzo (a volte mi salvano la vita! ;-))

Pizza fai da te

Raramente mangiamo pizza fuori casa, salvo ovviamente cene con amici. Per la famiglia, la pizza del week-end si prepara in casa. Se posso con lievito madre.

Condimenti

Poco sale: uso poco sale perché mi piace che i bambini conoscano i sapori reali degli alimenti

No zucchero: i miei bambini non assumono zucchero nel latte, né tanto meno in spremute e frullati,

Pochissimo burro

Olio extravergine di oliva: se c’è un alimento sul quale non risparmio quello è l’olio che deve essere sempre di ottima qualità

mangiare in modo sano
Consigli per la spesa
Spesa del mese
Organizzazione spesa settimanale

Ricette al vapore:
Cous cous di verdure al vapore
Mousse di salmone

4 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *