Cosa vuoi fare da grande?

cosa vuoi fare da grande 2

Se da bambina mi avessero chiesto cosa volevo fare da grande, avrei risposto che volevo lavorare in ufficio come il mio papà.

Quando andavo da lui in ufficio era come entrare nella stanza dei bottoni, lui aveva il computer, che a casa non avevamo, tanti libri, una bellissima poltrona di pelle girevole e una grande scrivania piena di penne e matite colorate e timbri. Nella mia mente di bambina quello era l’eden.

Non entravo nel merito di quello che faceva, volevo solo una postazione di lavoro come la sua.

Ero una bambina semplice io. Mi bastava poco. Sono sempre stata così…

Mio figlio grande ha 6 anni e quando chiedo a lui cosa vuole fare da grande lui non lo sa…

Lui è un bambino pieno di interessi e se gli chiedi cosa vuoi fare da grande lui risponde ogni volta in un modo diverso, ma quello che mi colpisce è che ognuna delle sue risposte è attinente alle sue passioni, segno che nel lavoro vuole trovare soddisfazione, vuole realizzarsi facendo qualcosa che lo appassiona. La trovo una cosa dolcissima… da mamma gli auguro di riuscirci davvero…

Infondo, non è questo il sogno di tutti noi?

Filippo adora gli animali, adora la storia dell’antica Roma, adora lo sport e ama molto disegnare.

E alla domanda cosa vuoi fare da grande il mio Filippo risponde:

Veterinario

Voglio curare gli animali, aiutarli quando stanno male. Sapere tutto di loro per poterli aiutare.

Archeologo

Voglio scoprire altre cose che non si sanno di com’era Roma antica e sapere tutto della storia di Roma, come quel signore alla TV.

Scrittore/Illustratore

Ebbene si, mio figlio vorrebbe scrivere e illustrare libri per bambini. E qui mi assumo tutta la responsabilità, ovviamente di avergli trasmesso questa passione e vi dico qui e ora che se un giorno lui scrivesse un libro per bambini io sarei la persona più felice del mondo. Ma ovviamente lo sarò qualunque cosa lui decida di fare, purché sia felice.

Stilista

Mio figlio ama disegnare vestiti per le signorine anche se a scuola lo prendono in giro per questo. Io gli dico sempre che deve coltivare le sue passioni anche se gli altri non le capisco, perché ognuno di noi ha diritto ad essere quello che è, anche se non è uguale agli altri nei gusti o nelle preferenze di gioco. E che ognuno ha diritto di fare quello che più gli piace. Rispetto, libertà, passione, vorrei che le imparasse anche così.

Giocatore di basket

Ma alla fine forse la cosa che ama più di tutte è giocare a basket, correre, divertirsi sul campo. E allora alla fine abbiamo deciso che quello che lo faceva stare meglio in assoluto era il basket, quindi oggi quel che vuole fare da grande è

GIOCARE A BASKET

cosa vuoi fare da grande

Questo post partecipa al contest “Matite di Junia”, promosso da Junia Pharma per capire cosa i bambini di oggi vogliono fare da grandi attraverso il disegno. Possono partecipare bambini fino ai 12 anni. I 12 disegni selezionati saranno riprodotti su un calendario e ad ognuno dei piccoli autori verrà regalata una maglietta con stampato il suo disegno.

Se vuoi, puoi partecipare anche tu seguendo il regolamento.

Al di là del contest, mi piace l’idea di fermarmi a parlare con mio figlio ponendogli domande come queste, perché credo che anche attraverso quello che può sembrare un gioco, noi genitori possiamo scoprire tante cose di loro, che magari non ci aspettiamo o che invece riconfermano quello che pensiamo già. Perciò, anche non ti va di partecipare, magari ti andrà comunque di chiedere al tuo bambino “cosa vuoi fare da grande?”

Fammi sapere cosa risponde, che son curiosa!

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *