Intervista alle mamme: Lucia Rocchi per AmoLeggerti

Ancora una splendida mamma che si racconta per AmoLeggerti, la rubrica dedicata a mamme e bambini che amano leggere ai bambini.
La mia ospite oggi è Lucia Rocchi del blog Malanotteno mamma di un ometto di 4 anni e in attesa del secondo che dovrebbe saltar fuori a brevissimo… e a proposito le faccio un grandissimo in bocca al lupo!

Lucia rocchi

Ciao e benvenuta. Vuoi raccontarci quali sono le occasioni di lettura con il tuo bambino?

Leggere insieme è soprattutto un rituale della buona notte, per cui non c’è verso di farlo addormentare la sera se non si legge insieme, neppure se è una di quelle sere in cui si è fatto veramente troppo tardi! Non mancano altri momenti di lettura durante il giorno, spesso la mattina per finire una storia troppo lunga rimasta in sospeso ma che deve essere finita prima di andare a scuola.

Avete dei rituali tipo la lettura della buonanotte?

La lettura della buonanotte è il nostro vero rituale! È un momento a cui lui tiene parecchio, ma anche io, soprattutto alla fine di lunghe giornate di lavoro. È il nostro momento di coccola, il nostro angolino. Di solito è il mio spazio a cui rinuncio a malincuore quando viene espressamente richiesto il papà. Ne sono gelosa, lo ammetto!

A che età hai iniziato a proporre libri al tuo bambino?

Ho iniziato a proporre libri molto presto: è stato il primo regalo che ho comprato per lui. Inizialmente aveva dei libretti impermeabili che usavo durante il bagnetto. Non avevano neppure le parole. Ma un po’ ci giocava. E ho iniziato a leggergli presto. Non ricordo a che mese, ma prima del controllo dei 6 mesi in cui la pediatra mi ha consigliato di leggergli.

Che età ha ora e qual è il suo libro preferito?

Ora ha 4 anni e non ha un libro stabilmente preferito. Ultimamente, però, ha una spiccata preferenza per I libri della collana Storie del Bosco. Il che mi fa immenso piacere visto che sono una via di mezzo tra un libro per storie separate e uno per capitolo. Un primo approccio ai libri veri e propri, insomma. La verità è che non vedo l’ora di potergli leggere dei libri veri e propri!

Quali sono le caratteristiche che un libro per bambini deve avere perché tu lo definisca un bel libro?

Non ho uno standard specifico di valutazione dei libri. Ammetto che mi faccio spesso conquistare dalle illustrazioni e che ho un debole tutto mio per i pop up. A volte, invece, è il tocco gentile con cui viene trattato un argomento delicato a colpirmi.

Quali sono secondo te i benefici della lettura ad alta voce?

A parte quelli sullo sviluppo cognitivo, che sono tanti e riconosciuti, credo che la cosa più importate siano I benefici per il rapporto tra genitore e bambino. Per leggere loro è necessario dedicargli tempo e spazio. Penso che li facciano sentire al centro della nostra attenzione. In più, si condivide un mondo fantastico, e anche questo rafforza il legame!

La tua ricetta per trasmettere ai bambini l’amore per la lettura?

Io amo leggere e avere un figlio che non ami i libri mi spiacerebbe molto. Non sono certa però esistano delle ricette per passare l’amore per la lettura. Di sicuro è utile leggere loro ad alta voce, ma anche farci vedere mentre leggiamo, spegnere più spesso la tv per leggere insieme qualcosa, anche non la stessa cosa, ma io il mio libro e lui il suo, fosse anche per pochi minuti.

Di sicuro non serve a niente farci vedere poco contenti di leggere loro. Il momento della lettura insieme deve essere pieno di gioia da entrambe le parti, non deve essere una forzatura. Altrimenti è contro producente.

3 libri che tutti i bambini dovrebbero avere in casa.

Questa è una domanda difficile! Veramente! Vado a periodi! Direi tra i pop up i colori delle emozioni, che abbiamo ricevuto da poco e che è bellissimo. Poi mi piace tantissimo il libro Mamme e Mostri, che ci ha aiutato a superare alcune paure piuttosto fastidiose. Il terzo libro lo metto per affetto, anche se ad essere sinceri non è il preferito dal pupo: Mille anni di storie di animali. È il primo acquisto libresco che abbia mai fatto. Non ha molte figure ma le storie sono divise per età e durata. Inoltre sono molto varie e molte sono divertenti. Penso lo apprezzerà tra un po’.

Grazie Lucia per esserti raccontata.

A te che ci leggi, l’invito a partecipare ad AmoLeggerti sempre valido. Se ti va, scrivimi… mammamogliedonna@hotmail.it

AmoLeggerti

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *