Maschere tradizionali carnevale

Voi avete raccontato le maschere tradizioni del Carnevale ai vostri bambini?

Oggi sempre più raramente si vedono bambini vestiti con i costumi delle Maschere tradizionali della commedia dell’Arte, ma a me piace che i miei bambini le conoscano perché mi fanno parte della tradizione del nostro paese, portano dietro aspetti della nostra cultura, tratti distintivi delle nostre città che mi piace siano tramandate ai miei figli.

Ho sempre amato il Carnevale, tutti i bambini lo amano è ovvio, ma per una razionale come me, sapere che Semel in anno licet insanire, diciamo che aiuta, soprattutto quando sei grande e cominci ad essere controllata in quello che fai e dici, cominci a mettere dei filtri

Carnevale i filtri li togli, finalmente, anche a me! E così in questo periodo cerco di contagiare anche ai bambini un po’ di pazzia carnevalesca che poi è l’unica cosa che ci dona un po’ di colore e allegria in queste fredde giornate invernali.

E se penso al Carnevale, la prima cosa che mi viene in mente è ARLECCHINO, con i suoi colori e la sua follia, lui è l’incarnazione dello spirito carnevalesco, tra le maschere tradizionali del Carnevale, la mia preferita in assoluto.

ARLECCHINO A VENEZIA

Per presentare ai bambini Arlecchino in tutto il suo splendore, da anni leggo loro Arlecchino a Venezia di Lucia Salemi

maschere tradizionali Arlecchino

maschere tradizionali Arlecchino 2

Un libro pieno di pasticci e qui pro quo in cui Arlecchino ne combina di tutti i colori. E il bello è che non è solo, ma con lui ci sono per una commedia in rime dal divertimento assicurato!

Vi do 5 buoni motivi per prenderlo:

  1. è allegro, colorato e confusionario come il Carnevale
  2. è ambientato a Venezia, che adoro
  3. è ambientato a Venezia durante il Carnevale ed è una cosa che (per ora solo nel mio immaginario) è bellissima
  4. racconta di Arlecchino presentandolo per quello che la tradizione vuole: un gran pasticcione!
  5. presenta tante maschere della tradizione italiana che io stessa avevo dimenticato esistessero: Pulcinella, Brighella, Pantalone, Colombina, Capitan Spaventa, Balanzone, Meneghino…

EVVIVA CARNEVALE

Un altro librino molto simpatico, sempre con la firmadi Lucia Salemi è Evviva Carnevale. Questa volta Lucia Salemi è solo nella veste di illustratrice per le poesie sul carnevale di Gianni Rodari.

Libri sul carnevale 2

Chi di voi non ricorda la famosa filastrocca sul vestito di Arlecchino?

Per fare un vestito ad arlecchino

ci mise una toppa Meneghino,

ne mise un’altra Pulcinella,

una Gianduia, una Brighella.

Pantalone, vecchio pidocchio,

ci mise uno strappo sul ginocchio,

e Stenterello, largo di mano

qualche macchia di vino toscano.

Colombina che lo cucì

fece un vestito stretto così.

Arlecchino lo mise lo stesso

ma ci stava un tantino perplesso.

Disse allora Balanzone,

bolognese dottorone :

‘Ti assicuro e te lo giuro

che ti andrà bene li mese venturo

se osserverai la mia ricetta:

un giorno digiuno e l’altro bolletta!”.

TI CONOSCO MASCHERINA

Maschere tradizionali carnevale

Tornando alle maschere tradizionali del Carnevale, voglio segnalarvi Ti conosco mascherina di Francesca Rossi edito da Edizioni Corsare che vi farà fare un viaggio nel mondo degli artisti girovaghi, per raccontare il teatro di strada e mettere in scena la Commedia dell’Arte con i suoi protagonisti.
Il carrozzone, gli attori che si preparano dietro le quinte, i bauli, il trucco, i costumi di scena. Gli attori incontrati di giorno per strada, sembrano persone come le altre, ma poi quando si alza il sipario, ognuno con la sua maschera, finalmente rivelano ai lettori con i loro arnesi, il loro carattere e la loro storia.

maschere tradizionali carnevale 2

Maschere tradizionali Colombina

Se i libri vi piacciono potete acquistarli qui:

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *