Lupo & Lupetto e la fogliolina

Dopo il successo che aveva avuto a casa mia Lupo & Lupetto, non potevo non prendere anche questo secondo capitolo della saga. La chiamo saga perché so che a questo ne seguirà un terzo e già non vedo l’ora di averlo.

Per chi non conoscesse la storia del primo capitolo, Lupo & Lupetto, racconta la storia di un Lupo solitario nella vita del quale arriva, in punta di piedi un Lupetto. Inizialmente il Lupo mostra diffidenza, ma col passare del tempo, il Lupetto diventa importantissimo per lui, al punto da essere molto in pena quando il Lupetto, forse non sentendosi poi così importante, sparisce per un po’. Per fortuna alla fine torna e i due possono dichiararsi l’un l’altro il reciproco affetto. Una storia dolcissima! <3

Quello che vi presento oggi è Lupo & Lupetto, La fogliolina che non cadeva mai.

Lupo & Lupetto fogliolina

La storia si apre in un giorno qualunque della vita dei due ormai inseparabili, con Lupetto che fissa, col naso all’insù una fogliolina sulla cima del grande albero sotto il quale Lupo & Lupetto vivono. Lupetto la guarda con ammirazione e vorrebbe tanto che Lupo gliela prendesse per mangiarla, ma Lupo lo invita ad avere pazienza. “Prima o poi cadrà”.

lupo lupetto fogliolina 2

E invece passano i giorni e le stagioni si avvicendano e la fogliolina non cade mai.

D’estate la fogliolina diventa di un verde brillante e a Lupetto viene voglia di farne uno specchio, ma Lupo lo invita ad avere pazienza. “Prima o poi cadrà”.

D’autunno la fogliolina diventa di un marrone così dolce che Lupetto vorrebbe sentirne la morbidezza sulla sua guancia, ma Lupo lo invita ad avere pazienza. “Prima o poi cadrà”.

lupo lupetto fogliolina

Arriva anche l’inverno e la fogliolina è ancora al suo posto lassù sull’albero. Lupetto non chiede più niente.

lupo lupetto fogliolina 3

Una mattina Lupo si sveglia, si stiracchia e  dice “Ci penso io!” e si arrampica sull’albero per prendere la fogliolina a Lupetto. Solo per veder brillare gli occhi di Lupetto.

lupo lupetto fogliolina 4

Lupo si arrampica con difficoltà sempre maggiori su per il tronco, per i rami grossi e per i rami via via più piccoli e fragili, secchi che appena li tocca si rompono. Lupetto all’inizio sorride, poi non sorride più, si chiede se ne valga poi davvero la pena per una fogliolina così piccola.

Lupo esita, anche lui si chiede se ne vale davvero la pena, ma si risponde che si, era la fogliolina di Lupetto. Doveva prenderla.

Lupo alla fine raggiunge la fogliolina, ma nell’attimo in cui la tocca, quella si sbriciola cadendo giù in mille pezzettini, come una pioggia di stelle davanti al musetto di Lupetto.

Lupetto vede scendere quelle stelle mentre un pezzettino gli finisce in bocca e Lupetto ha la conferma di quanto la sua fogliolina fosse davvero tenerissima, e un pezzettino gli passa davanti agli occhi e Lupetto ha la conferma di quanto fosse brillante,  e un pezzetto gli scivola sulla guancia morbidissimo.

E a Lupetto vengono i brividi e quando Lupo arriva gli sussurra grato “Non avevo mai visto niente di così bello“.

E mentre sorridono, Lupo e Lupetto sentono in cuor loro che si, ne valeva veramente la pena.

Una storia dolcissima che davvero non ha bisogno di commenti… in quel ” Solo per veder brillare gli occhi di Lupetto” c’è tutta l’essenza dell’accudimento, dell’amore per i nostri piccoli, dei sacrifici che facciamo ogni giorno per loro e per noi e solo per veder brillare i loro occhi.

In questo libro c’è tantissimo, c’è una storia di amore materno/paterno, ci sono le stagioni, c’è la pazienza e l’attesa che i bambini più spesso dovrebbero sperimentare, ci sono le illustrazioni di Olivier Tallec che sono un’incanto.

Io fossi in voi, lo regalerei per la festa del papà! 😉

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *