#AmoLeggerti: intervista a Federica Di Girolamo

AmoLeggerti F Di Girolamo

Buongiorno mamme lettrici e benvenute nello spazio dedicato alle interviste ai genitori lettori. Oggi intervisto Federica una adorabile mamma lettrice. Sentite cosa dice…

Benvenuta Federica, ci racconti le tue occasione di lettura con tuo figlio?

Leggo a mio figlio OVUNQUE! Uno degli effetti collaterali di bambini cresciuti con la lettura è proprio questo.

Ho letto in sale di aspetto, in auto (per oltre 2 ore e fortuna non soffro il mal d’auto), a casa di amici quando riesce a trovare un libro qualsiasi, in libreria, biblioteca, al supermercato (eh sì… in fila alla cassa è un modo ottimo di intrattenerlo). Questo perché lo ammetto al suo “MAMMA LEGGI” io proprio non resisto!

 

Però i momenti più belli sono a casa, nel silenzio… lui seduto in braccio e il libro che ci avvolge.

Avete dei rituali tipo la lettura della buonanotte?

Certo! Ogni sera dopo aver giocato lui si avvia al suo angolino libri in cameretta e SCEGLIE!

A volte prende 2/3 libri… a volte non riesce a fermarsi e ne prende una marea.

E poi si inizia la danza della buonanotte.

L’ho allattato a lungo e per lui addormentarsi al seno era la cosa più bella. Oggi si addormenta al libro.

A che età hai iniziato a leggere libri al tuo bambino?

Già dalla pancia. Leggevo… per lui e per me. Per NOI. E ancora oggi confesso… io leggo per NOI.

Perché la magia della lettura per i bambini travolge tutti quelli che incontra.

Un genitore e un bambino che leggono insieme un libro creano un momento unico di condivisione.

Che età ha ora e qual è il suo libro preferito?

Ora mio figlio ha quasi 3 anni. Un libro preferito?

Il mese scorso era “Il leone e l’uccellino” di Marianne Dubuc…

una settimana fa ha detto “Quando Noè cadde dall’arca” di Gek Tessaro…

ma sono 3 giorni che leggo “I pirati” della Osbourne a ripetizione, mattina, giorno e sera.

Chiedete ad un adulto che ama i libri il suo libro preferito… Dopo 10 minuti ne ha trovato già un altro!

Quali sono le caratteristiche che un libro per bambini deve avere perché tu lo definisca un bel libro?

Toccare delle corde proprie. Forse i libri più belli sono quelli che solo TU credi lo siano perché evidentemente hanno scoperto quella piccola cosa solo tua che avevi dimenticato o dovevi ancora conoscere.

E lì te ne innamori, per sempre!
Per i bambini non è diverso. Il mondo dei bambini è solo più aperto alle possibilità.

Quali sono secondo te i benefici della lettura ad alta voce?

Non voglio dire sviluppare concentrazione, aumentare il vocabolario dei bambini, imparare cose nuove… forse perché non sono le cose a cui io, come mamma, aspiro per mio figlio.

Io amo vedere mio figlio che si illumina di emozioni di ogni tipo (paura, gioia, divertimento, dubbio, curiosità) mentre leggo… quindi per me il vantaggio è uno solo: esplorare se stessi, lasciare spazio alla propria unicità attraverso un libro.

La tua ricetta per trasmettere ai bambini l’amore per la lettura?

Amare i libri io per prima e essere un esempio di passione per la lettura per mio figlio.

Grazie Federica per la tua bella intervista.

Se volete anche voi partecipare ad AmoLeggerti, scrivetemi a mammamogliedonna@hotmail.it

AmoLeggerti widget

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *