Cornelio: il coccodrillo che camminava eretto

Avete mai visto un coccodrillo camminare su due zampe? No?
Allora non conoscete Cornelio, il coccodrillo che camminava eretto!

cornelio
Dalla geniale matita di Leo Lionni, la meravigliosa storia di Cornelio il coccodrillo che camminava eretto e vedeva e faceva cose che gli altri coccodrilli non potevano vedere…
La storia inizia sulla riva del fiume, il giorno della schiusa delle uova dalle quali escono due piccoli coccodrilli, poi dal terzo uovo esce un piccolo coccodrillo che si capisce da subito, non è come gli altri: Cornelio sa camminare su due zampe, Cornelio è il coccodrillo che camminava eretto.

Camminando su due zampe, Cornelio riusciva a vedere cose che gli altri coccodrilli non potevano vedere.

cornelio 1
Il mondo gli sembrava meraviglioso e ogni volta che volgeva lo sguardo in qualche direzione per lui era una scoperta eccezionale da condividere con il gruppo.
Ma come spesso accade, il gruppo è restio a gioire delle conquiste altrui, così ogni volta che Cornelio corre da loro per raccontare di qualcosa di bello che ha visto e conosciuto, la loro risposta è sempre “E allora?”
Cornelio ogni volta si allontana triste e deluso perché si sa che una scoperta, una gioia, sono più belle se si può condividerle con qualcuno.
Cornelio va alla scoperta del mondo, fa nuove amicizie e impara tante cose.

Da una simpatica scimmietta, Cornelio impara ad appendersi a testa in giù dagli alberi.

cornelio 3

E quando finalmente riesce a farlo da solo, corre dai suoi fratelli per raccontare e spiegare loro come è arrivato a questa simpatica conquista,

cornelio 2

ma anche in questo caso, nonostante la meraviglia dell’esibizione di Cornelio, la risposta è “E allora?”

Cornelio, si allontana sconsolato.
Si volta solo un attimo ed è il tempo che basta per vedere che i suoi fratelli stanno tentando anche loro di appendersi per la coda e dondolare a testa in giù dall’albero.
Cornelio capisce che dietro il loro atteggiamento snob, si nasconde una sana invidia e se ne va sorridendo e pensando che nonostante tutto la vita sulla riva del fiume è ormai cambiata per sempre.

Bellissimo Cornelio, i bambini se ne innamorano..

Un storia bellissima, un libro che è un classico che tutti i bimbi devono avere, perché è di Lionni (qui trovi i libri di Lionni) che è sempre una garanzia, ma non solo.

Il libro offre spunti per parlare di diversità, di solidarietà, di capacità di accettare che l’altro sia più bravo di noi in qualcosa, o semplicemente che sia diverso da noi.
Ve lo straconsiglio!

Quel che vi posso dire che è il mio piccoletto a 2 anni lo ha adorato, forse perché da poco anche lui camminava eretto…

Di Lionni potete leggere:

Guizzino

Tico e le ali d’oro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *