La mostra di Chagall per i bambini

Chagall per i bambini

Come vi ho raccontato, nel mio week-end solitario a Roma con i miei bambini, ho visitato la mostra di Chagall.

Premetto che ritengo che Chagall sia un artista molto affascinante anche per i bambini per questo ho deciso di portarli senza il minimo dubbio che potessero annoiarsi.

La sua opera è così gioviale, così ottimista, così simpatica agli occhi di un bambino che nessuno obietterà se dico che Chagall per i bambini può essere molto interessante.

Sono molto felice di averlo fatto perché la mostra di Chagall al Chiostro del Bramante di Roma, sembra allestita su misura per i bambini: accolti come degli ospiti benvenuti, anche loro ricevono l’auricolare per poter seguire le spiegazioni delle opere.

Per loro non c’è il racconto di tutte le opere, ma dopo una breve introduzione sull’artista, Marc Chagall come continua a ripetere il piccoletto da domenica pomeriggio, i bambini devono cercare il simbolo del galletto, o come dice Edo della gallinella e schiacchiare il numero corrispondente e il tasto play.

Se vi sta venendo il dubbio che Edo fosse capace di ciò, fugatelo, ovviamente sa perfettamente come giocare con la tastiera numerica e sa identificare perfettamente il tasto play su un telecomando. ^_^

Chagall per i bambini 2

Ovviamente non selezionava il numero giusto ma chi se ne importa, visto che comunque guardava e un po’ ascoltava.

E proprio il piccoletto più di tutti è rimasto incantato quando in una delle sale, sulle pareti i quadri hanno iniziato ad animarsi, prendendo forma nelle proiezioni, con i personaggi che improvvisamente uscivano dal disegno per diventare grandi e poi sparire fumosi. (“è morto mamma Marc Chagall?”, moriva e riappariva quando i fumi della proiezioni lo consentivano)

Stupenda l’animazione della proiezione della passeggiata in cui Chagall e la sua Belle si sollevano alternativamente nel cielo facendo una specie di girotondo sulla parte. Incantevole.

Molto carina anche la scelta di presentare, nelle audio guide dei bambini, le opere commissionate a Chagall sulla Bibbia e sulle favole di La Fontaine attraverso il racconto delle storie, come quella di Davide o come la favola del corvo e la volpe.

In una sala attigua a quella delle illustrazioni delle favole di La Fontaine, Chagall per i bambini diventa anche gioco, con una lavagna magnetica che presenta alcuni degli elementi caratteristici dell’opera di Chagall, come gli innamorati, le capre, i fiori, che i bambini possono spostare a piacimento componendo la loro opera di Chagall.

Chagall per i bambini 3

L’ultima sala poi mostra le opere più emozionanti, i colori esplodono e così la gioia e l’amore e la bellezza delle sue opere.

Davvero una mostra molto bella, Edo ha sofferto un po’ da un certo punto in poi e ha iniziato a sdraiarsi sul pavimento per riposarsi. Filippo invece è stato attento dall’inizio alla fine, felice, coinvolto, entusiasta.

Prima dell’uscita, c’è stato anche tempo per fare due passi insieme a Belle e Chagall per i bambini e per i grandi…

Li vedete i miei bimbi nel quadro?

Chagall per i bambini 4

Se avete occasione andate e portate i bambini con voi perché la mostra di Chagall per i bambini può essere davvero un bel momento per avvicinarsi all’arte.

Tutte le informazioni sulla mostra Chagall Love and Life, le trovate sul sito del Chiostro del Bramante.

Libri su Chagall per i bambini

Come sono diventato Marc Chagall, Editore Arka
Marc Chagall. Un equilibrista sul filo dei sogni, Lapis Edizioni
Chagall. Autoritratto con sette dita (Illustrati),  Gallucci Editore
Viaggio su una nuvola, Editore Jaca Book
Marc Chagall. La storia illustrata dei grandi protagonisti dell’arte, Editore 24orecultura

6 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *