17 consigli contro lo spreco alimentare

spreco alimentare 3

Oggi faccio outing: io sono una che spreca: nonostante io sia bravissima con la teoria e stia facendo passi da gigante nell’organizzazione dei menù settimanali, anche al fine di non sprecare, continuo a ritrovarmi con avanzi di cibo.

Quando ho letto la ricerca di FAO, World Resources e UE sullo spreco alimentare secondo la quale 1/3 del cibo prodotto nel mondo viene sprecato, mi son detta che purtroppo ci sto dentro con tutte le scarpe.

I numeri sono impressionanti: 89 milioni di tonnellate di cibo gettate via nel 2014 e una proiezione di 126 milioni nel 2020!

Una famiglia media italiana butta qualcosa come 49 kg di cibo corrispondenti a circa 316 euro all’anno.

Gli sprechi maggiori riguardano la verdura (10,7 kg), la frutta (9,9 kg), il pane (9,1 kg), e la pasta (6,0 kg) mentre minori risultano le quantità sprecate per gli alimenti più costosi : la carne (4,5 kg), i formaggi (2,1 kg), il pesce (1,8 kg), i surgelati (1,8 kg) e i salumi (1,2).

Numeri che fanno spavento, eh? Eppure… ditemi, voi riuscite ad evitare lo spreco alimentare?

Questi sono gli accorgimenti che cerco di adottare io contro lo spreco alimentare:

La spesa e la dispensa

  1. andare al supermercato con la lista della spesa in mano (non in tasca o in borsa, ma in mano!) e prendere solo quello che è sulla lista
  2. non farsi tentare dalle offerte: io compro in offerta solo prodotti che uso realmente, farsi tentare da cose che abitualmente non usiamo potrebbe indurci poi a sprecarle
  3. non fare la spesa a stomaco vuoto: la fame induce bisogni che non abbiamo e ci spinge a comprare più del necessario
  4. comprare frutta e verdura dai produttori e poi congelare le verdure per mantenerle più giorni
  5. compilare un menù settimanale: aiuta l’organizzazione, ma anche la riduzione degli sprechi (è uno dei buoni motivi per averne uno che ho listato in questo post)
  6. compilare il menù settimanale anche sulla base di quello che c’è già in frigo e in dispensa
  7. controllare periodicamente la scadenza degli alimenti in dispensa
  8. mettere a portata di mano gli alimenti prossimi alla scadenza in modo da consumarli prima che deperiscano
  9. disporre correttamente gli alimenti in frigorifero contribuisce a mantenerli più a lungo

evitare sprechi alimentari

Al momento di cucinare

10. fare attenzione alle quantità quando si cucina: io sono diventata una maga nel dosare la pasta, un pugno a persona e poi bilancio le quantità dei bambini e quella del papà

11. ricordarsi che non necessariamente un alimento scaduto va buttato: esiste una differenza tra i cibi “da consumarsi preferibilmente entro il…” e “da consumarsi entro il…”, la dottoressa Pantaleoni lo spiega in questo utilissimo post su come leggere le etichette alimentari

12. alcuni alimenti possono essere consumati anche oltre la data di scadenza

spreco alimentare

Cosa fare con gli avanzi

13. cucinare con gli avanzi: ci sono ricette geniali nate dal riuso di avanzi, vedi gli arancini o i supplì nati per non sprecare riso avanzato, oppure la frittata di pasta

14. congelare gli avanzi: io cerco di comprare frutta e verdura dal produttore quando possibile e se ne acquisto un grande quantitativo cerco di cucinare e congelare quella che mi serve per i giorni successivi oppure conservo provviste per l’inverno, come con il basilico dell’orto

15. usare gli avanzi per il pranzo in ufficio: invece di un panino frugale si può preferire una pasta fredda o delle verdure cucinate, anche se fredde

16. Non ci crederete ma esistono delle App che vi permettono di scambiare cibo con persone che abitano nella vostra zona

17. Utilizzare gli avanzi per il compostaggio, quindi per crearsi un fertilizzante naturale per il proprio orto o giardino di casa.

Voi cosa ne pensate? Come cercate di ridurre lo spreco alimentare in casa vostra?

Ne parliamo nei commenti e se vi va, parliamone su YourBrand.Camp dove aziende ed esperti rispondono in chat ai nostri dubbi per quella che è una vera conversazione online. Se vi va di iscrivervi potete farlo da qui:

Queste sono le campagne attive e quindi le conversazioni cui potete prendere parte:

  • #Operazion Falsi Miti: unisciti ai cacciatori di miti nel web, con AIDEPI, Ore17 e i nostri blog ambassador. Insieme sfateremo un po’ di leggende alimentari!
  • Dyson: quando conosci questo brand, non puoi non diventare Dysoniano.
  • Amyko: scopri una tecnologia innovativa che custodisce le tue informazioni sanitarie
  • Findus: leggi i dati impressionanti sullo spreco alimentare, parlane con l’azienda e condividi i tuoi suggerimenti.

 

Questo post nasce da una vera conversazione e collaborazione con Findus su own your conversation

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *