Consigli per visitare l’Acquario di Genova con i bambini

I miei consigli per visitare l’Acquario di Genova con i bambini

L’Acquario di Genova è il più ricco in Europa quanto a biodiversità esposte: oltre 70 ambienti, circa 12.000 esemplari, 600 specie provenienti da tutto il mondo.

I miei bambini mi chiedevano da tempo di portarli da quando vado a Genova per lavoro, la mia promessa era diventata un obbligo che non potevo disattendere anche perché credo sia molto utile per i bambini  vedere gli animali dal vivo, credo sviluppi empatia molto più di quanto non possano i libri, seppur belli e ben fatti.

E poi avevo voglia di tornarci anche io perché piace anche a me avere l’occasione di vedere così tante specie marine e così ben tenute e presentate.

Se state pensando anche voi di visitare l’Aquario di Genova con i vostri bambini, questi sono i miei consigli.

Orari di ingresso acquario

Il mio primo consiglio è quello di andare presto, un consiglio banale, ma fondamentale. Il consiglio di scegliere i primi orari di ingresso io lo applico ogni volta che posso, perché i bambini si stressano a fare file (e i grandi anche! ^_^) . Quindi il consiglio è comprate i biglietti online e andate presto!

Non posto orari e prezzi perché credo sia più corretto che li guardiate direttamente sul sito ufficiale, potrebbero cambiare e io non essere aggiornata.

Prendetevi tutto il tempo

Vale davvero la pena di dedicare una mezza giornata a questo appuntamento, perché l’Acquario è molto grande e una visita di fretta potrebbe stancare i bambini e non farli godere di tutto il bello che c’è. Genova ha davvero tanto da offrire, io lo sto imparando da quando la frequento assiduamente e il porto Antico può essere davvero il paradiso dei bambini, con tutte le attrazioni che offre, dal Museo del Mare, alla Città dei bambini, al museo Luzzati,  ma l’Acquario di Genova va visitato con calma. Noi abbiamo dedicato 4 ore e mezza alla visita e forse nelle ultime vasche avremmo potuto anche restare un po’ di più.

Le specie ospitate sono davvero tante, il percorso sembra non finire mai, ma soprattutto i bambini devo poter godere di tempo per “entrare in contatto” con gli animali che hanno davanti, per assaporare davvero quello che vedono.

Edo e la razza (Sapete perché hanno la forma piatta? perché trascorrono la maggior parte del loro tempo sul fondo, nascoste sotto la sabbia.)

Le specie preferite dai bambini

I pesci tropicali all’Acquario di Genova

I miei bambini adorano i pesci tropicali, rapiti dai loro colori, ma sono molto affascinati anche da squali e delfini, di cui ammirano la grandezza e le caratteristiche fisiche, soprattutto Filippo incollato anche alla vasca dei pirana.

Siamo rimasti non so quanto tempo davanti alle vasche dei pesci tropicali, dove i colori delle specie ospitate sono così belli che i bambini ne sono rapiti, le forme e e colorazioni così particolari che non si può non rimanere incollati a guardarli.

Gli squali all’Acquario di Genova

E altrettanto tempo lo abbiamo dedicato alla vasca degli squali dell’Acquario di Genova: una vasca enorme e gli squali davvero affascinanti. I miei bambini li conoscono per averli visti molte volte sui libri, ma vederli dal vivo ovviamente è molto più coinvolgente.

Novità: La vasca tattile

Noi eravamo stati all’Acquario 3 anni fa e nella visita di quest’anno abbiamo trovato delle bellissime novità, tra queste sicuramente la più apprezzata dai bambini è stata la vasca tattile in cui i bambini possono sfiorare le razze. Sorprendente il modo in cui questi animali siano incuriositi dai bambini e come si avvicinino a loro.

La vasca tattile è accessibile grazie ad ascensori e scivoli e due volte al mese apre le porte ai piccoli pazienti dell’ospedale “Gaslini” che accompagnati dai genitori e dai volontari dell’Unitalsi possono provare l’emozione di toccare i pesci nella vasca tattile.

La felicità dei bambini

Potrei postarvi un’altra infinità di foto e ne ho, ma mi limiterò a farvi vedere ancora le facce felici dei bambini che è scontato che si divertano in un posto come l’Acquario, ma non è scontato che si soffermino a leggere le informazioni sulle specie ospitate o che ne escano con la voglia già di tornare.

Ultimi consigli per organizzare la vostra visita all’Acquario di Genova

Parcheggio: C’è un comodissimo parcheggio adiacente all’Acquario, se siete venuti a Genova in macchina, usatelo! Genova non è una città da girare in macchina serenamente, parcheggiate e dimenticatevi la macchina.

Passeggino si: Potete andare col passeggino e girare serenamente negli ampi spazi anche con quello.

Snack: Portatevi qualcosa da bere e qualcosa da sgranocchiare, troverete degli spazi in cui fare uno spuntino. Se non vi ricordate non importa, dentro c’è un bar interno ben fornito. Solo che io adoro la focaccia e ormai voglio solo quella del forno che dico io..! Quindi mi son portata quella! ^_^

Restate a Genova qualche giorno: Genova non è solo Acquario, concedetevi di scoprirla..! Rimarrete stupiti dalla sua bellezza. Vi dirò la mia in un altro post…

> to be continued

E voi siete già stati all’Acquario di Genova? Qual è il vostro ricordo più bello? Avete consigli pratici da aggiungere alla lista? o altre cose da chiedere?

4 Comments

  • Laura ha detto:

    Ma lo sai che giusto ieri ho guardato su internet costi (un po’ impegnativi ma pare che ne valga la pena) e orari dell’acquario? A luglio saremo a Milano un mese intero e volevo venire a Genova in treno per portare il mio piccolo all’acquario. Il tuo post mi ha convinto ma siccome vorrei trascorrerci il weekend attendo anche il secondo post..e magari un suggerimento su dove dormire e dove comprare l’amata focaccia! Intanto grazie, e attendo trepidante!

    • MammaMoglieDonna ha detto:

      Ciao Laura! Sono felice che Genova desti il tuo interesse. Merita, davvero.
      Il secondo post arriverà prima di settembre, vedrai. E spero di invogliarti nel frattempo anche con altre foto e altri racconti questa estate ^_^

  • Valeria ha detto:

    E quale sarebbe il forno per la focaccia? 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *