A pranzo tra fiori e colori a San Pietro: Flower Burger Roma

Passeggiare per la città di Roma, portare i bimbi a San Pietro, solo per giocare tra le colonne del Bernini per poi rifugiarsi al fresco in qualche locale tipico e mangiare in allegria, questo il mio ideale di giorno festivo. Adoro portare i bambini in giro per la città anche senza uno scopo preciso, che sia una mostra o una visita guidata, mi piace che familiarizzino con la loro città, che imparino a sentire vicini certi luoghi e, perché no, che conservino un po’ di ricordi felici legati a Roma e alle sue bellezze.

La nostra passeggiata questa volta si è concentrata su San Pietro e Castel Sant’Angelo in un sabato qualunque di primavera: abbiamo giocato, i bimbi hanno corso, giocato, chiesto, ascoltato.

Poi ce ne siamo andati in cerca di un posticino carino in cui mangiare. E abbiamo trovato un posto coloratissimo, allegro che ha messo d’accordo tutti: i bimbi che amano il fast food e i grandi che ricercano gusto e qualità!

Spesso quando racconto delle mie scelte alimentari che, a maggior ragione dopo aver avuto il cancro al seno, si sono orientate verso un minor consumo di carne a favore delle proteine vegetali dei legumi e un privilegio dei cereali integrali a danno della tanto amata pasta (che in realtà mangio, ma integrale e vi assicuro che può essere buonissima se si sceglie la marca giusta), il commento che mi sento fare è: che tristezza!
Niente di più sbagliato! Niente di più falso. Mangiare in modo gustoso e sano si può, e anche mangiare burger buonissimi senza carne si può.
Nella nostra passeggiata per Roma, dicevo ci siamo imbattuti in FLOWER BURGER, all’87 di via dei Gracchi, una hamburgheria vegana, ovvero una VEGANBURGHERIA in cui si possono mangiare panini colorati e speziati, preparati con materie prime di alta qualità, un colorato, divertente, gustoso, 100% vegano.

Un ambiente colorato e allegro che mette buonumore grandi e bambini.

I burger sono serviti in delle cassettine di legno, accompagnati da patatine, come vuole la tradizione, ma patatine speziate, accompagnate da salse alle verdure, rigorosamente autoprodotte, il tutto per il piacere di occhi e palato.

Sul menù trovate burger di ceci, seitan o tofu, in pane colorato ai 7 cereali, alla curcuma, al carbone vegetale e persino alle ciliegie (nella foto lo speciale Cherry Burger, con burger di lenticchie e panino alle ciliegie ^_^) accompagnati da insalata, pomodori, cipolle di Tropea, germogli di soia, pomodori confit, funghi e salse buonissime autoprodotte  (Edo ha adorato al flower mayo, lui che non ama la classica maionese, ha detto essere la più buona mai mangiata)

I bambini si son divertiti un mondo a mangiare da Flower Burger, sia per l’ambiente che mette di buon umore, ma anche per il cibo, colorato e goloso, anche se davvero di qualità, ricercato e curato. E a me piace quando è così. quando possiamo goderci l’uno dell’altro ridendo e scherzando in allegria in un posto che mette il buon umore e stimola il palato.

Se vi va di farci un salto e scoprire quanto si può mangiare di gusto anche vegano, andateci martedì 6 giugno, alle 19.00,  Marco Bianchi sarà al Flower Burger Roma per presentare lo Special Orange che io non vedo l’ora di assaggiare… ^_^

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *