Foto di gruppo di Gek Tessaro

Oggi rispolvero un divertentissimo libro di Gek Tessaro, si chiama Foto di gruppo e nell’epoca dei selfie, credo sia quanto mai attuale, nonostante sia stato scritto qualche anno fa…

Nel libro infatti una fortunata scimmia trova per caso una macchina fotografica, ma ogni tentativo di scattare una foto sarà intercettato da nuovi avventori che vorranno anche loro comparire nella foto di gruppo e passare all’immortalità con una splendida foto. Riusciranno a farla?

Se anche voi adorate Gek Tessaro, non perdetelo!

 

Un giorno passeggiando per la Savana, una scimmia trovò un oggetto davvero interessante. Non era la prima volta che trovava oggetti abbandonati dai turisti, ma era la prima volta che il suo bottino era così interessante: si trattava di una macchinetta fotografica.

La scimmia cominciò a guardarsi intorno, in cerca di un soggetto che fosse degno della sua attenzione.

Non vedeva l’ora di scattare la sua prima foto e il soggetto doveva essere degno dell’occasione.. cercò e cercò ma non trovò che una pulce. Si convinse che non avrebbe trovato nulla di meglio, così la scimmia mise a fuoco e si preparò a scattare.

Ma in quell’istante arrivò una giraffa che convinse la scimmia che la foto non sarebbe stata bella senza un bel po’ di collo e lei ne aveva ben tre metri, così si mise in posa accanto alla pulce. La scimmia mise a fuoco e si preparò a scattare.

In quell’istante arrivò un rinoceronte che convinse la scimmia che la foto non sarebbe stata bella senza un corno e lui ne aveva uno bellissimo. Il rinoceronte prese posto accanto alla giraffa, la scimmia mise a fuoco e si preparò a scattare.

Ma in quell’istante arrivò un ghepardo che per impreziosire la sua foto offrì le sue belle macchioline, poi arrivò l’ippopotamo e offrì la sua tonda pancia e così ogni volta che la scimmia metteva a fuoco e si preparava a scattare, ecco arrivare l’ennesimo animale ad offrire il suo lato migliore: ecco lo gnu col suo sguardo intenso, ecco il gorilla suo parente, il leone imperatore della savana, il coccodrillo verde notoriamente fotogenico, lo struzzo con le sue belle piume e le formiche e l’elefante…

La scimmia indietreggiò e indietreggiò ancora finché riuscì ad inquadrare tutti e finalmente scattò!

Un libro divertentissimo, pieno di animali che tanto piacciono ai bambini, pieno di suspence e di elementi per rendere la vostra lettura più interessante e accattivante.

Ogni volta che lo prenderete in mano potrete trovare nuovi spunti interpretativi per divertirvi con i vostri bambini.

Aggiungo solo che il genio di GeK Tessaro lo rende un libro davvero meraviglioso, per il testo e per le immagini.

Se ti piace, puoi acquistarlo qui:

 

Altri libri di Gek Tessaro recensiti sul blog:

Il fatto è… Gek Tessaro e la volontà dei bambini

Quando un bambino dice NO

Gigina e Gigetta – Gek Tessaro

La città e il drago di Gek Tessaro per Lapis Edizioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *