Il mio parto in diretta… quasi tre anni dopo

Questo è l’sms che ho mandato al mondo qualche ora dopo la nascita di Filippo:

 Finalmente il mio cucciolo è arrivato: 
mi ha fatto penare un pò.. (24 h!), 
ma ne è valsa la pena: è dolcissimo e buono buono..

Questa la mail che ho mandato alle mie AmicheDePanza (“colleghe” del corso pre-parto), qualche giorno dopo il nostro ritorno a casa:


La gioia è immensa , la sensazione di aver visuto un miracolo non è ancora passata..
Mercoledì ho rotto le acque alle 16.30 mentre ero dalla ginecologa per il monitoraggio e sono andata in ospedale dove hanno deciso di indurmi subito il parto con l’ossitocina via flebo causa Streptococco avuto al 6° mese.
Dalle 18.00 è iniziato il mio travaglio. Alle 2.0 avevo già le contrazioni ogni 2 min e la mattina alle 11.30 (con dilatazione ancora a 3 cm) erano ormai diventate insopportabili, così ho chiesto e ottenuto che mi facessero l’epidurale.
Ho dormito per 2/3 ore e al risveglio ero dilatata 6/7 cm.  Dopo un po’ le contrazioni sono riprese e ho chiesto di nuovo l’epidurale (che l’ostetrica di turno mi ha sconsigliato visto che mancava poco all’espulsione  e sosteneva potesse complicare il parto “qualcosa lo dovete pure sopportare…”).
Questa volta non ha funzionato come la prima, quindi le contrazioni sono rimaste, ma avendolo detto all’anestesista, questa (che sia benedetta!) ha deciso di rifarmela poco prima della fase espulsiva: HO FATTO UN PARTO DA SOGNO, nessun dolore, solo la pressione della testolina.
Ammetto che non sentivo nitidamente le contrazioni, ma ero libera da paure e spingevo appena percepivo che si avvicinavano e… ragazze, NEANCHE UN PUNTO!
Alle 16.10, Filippo è sgusciato fuori da me e quando me l’hanno messo sulla pancia io ho pianto.. mentre lui smetteva di piangere e spalancava i suoi occhioni.

Questo post partecipa al Tema del mese IL PARTO: L’epidurale e il valore del dolore su genitoricrescono.
Io ho firmato la petizione per l’epidurale gratuita e garantita, perché le donne possano essere libere di scegliere! Fatelo anche voi!!!

8 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *