Preparativi per il rientro a scuola

La fine delle vacanze è un momento quasi traumatico per tutti, adulti e bambini: si torna alla routine, al lavoro, ma soprattutto la fine delle vacanze coincide con il rientro a scuola dei bambini.

Per loro è sempre complicato rinunciare alla routine estiva, fatta di tempi dilazionati, di calma, relax, di giornate che si allungano fino a tarda sera e che iniziano in tarda mattinata. Giornate fatte di aria aperta, tempo libero, genitori onnipresenti. Il rientro a scuola segna la fine di questa idilliaco stato di cose e la ripresa della routine invernale.

Personalmente cerco di riprendere i ritmi di sonno-veglia già da qualche giorno prima dell’inizio della scuola: svegliarsi presto la mattina e andare a dormire prima la sera son passaggi inevitabili, ma che noi genitori possiamo rendere meno traumatici se fatti avvenire gradualmente.

Quest’anno l’altro passo fondamentale a casa nostra è stato quello di accorciare i tempi della colazione, che in estate è lunga indefinitamente, piano piano, giorno dopo giorno, in modo da arrivare al rientro a scuola con dei ritmi più consoni alla nostra frenetica vita.

E a proposito di vita frenetica, devo ammettere che mi facilita molto il fatto che Filippo sia autonomo nel prepararsi.

Filippo è un bambino molto precoce, ha tolto il pannolino a 2 anni, si lava da solo già da 3 anni e ormai è veramente un ometto grande. Ma ho voluto comunque fargli un piccolo regalino e incoraggiarlo nella sua autonomia con una piccola sorpresa.

Ho pensato di rendere piacevole questa ripresa della routine ricapitolandola insieme a lui e schematizzandola con dei disegni che poi sono diventati dei piccoli cartelloni.

L’attività è stata utile per due motivi: il primo ricordare la routine, un modo gentile per dirgli “ricordati che da domani si ricomincia a correre!”, per dirgli che i nostri ritmi stanno per cambiare e le azioni da fare, così come le nostre giornate, cambiano con essi.

Il secondo motivo per cui ho voluto fare questa attività è stato quello di ricapitolare tutto quello che dobbiamo fare prima di uscire di casa e al ritorno a casa.

Il cartellone finale poi dovrebbe permettere a Filippo di prepararsi la mattina anche senza l’intervento della mamma che dice “hai fatto questo? hai fatto quell’altro?!”

Per cominciare, ecco la nostra lista di cose da fare, prima di uscire di casa:

  1. sveglia
  2. lavare viso
  3. togliere pigiamino
  4. vestirsi
  5. fare colazione
  6. lavare i denti
  7. mettere le scarpe
  8. mettere la giacca
  9. prendere lo zainetto

e al rientro a casa dopo la scuola:

  1. togliere zaino e giacca
  2. togliere le scarpe
  3. lavare la mani
  4. riporre i vestiti e il grembiulino sulla sedia in camera
  5. indossare i vestiti per casa
  6. giocare, giocare, giocare fino a sera!!!

Sul sito minidisegni ho trovato una intera pagina di disegni dedicati alle azioni quotidiane, perfetti per il mio scopo.

Insieme a Filippo abbiamo individuato le azioni di nostro interesse e le abbiamo stampate e colorate.

Le abbiamo incollate sul cartoncino nell’ordine più giusto per noi ed eccoli qui, i nostri cartelloni della routine da rientro a scuola:

rientro-a-scuola

rientro-a-scuola

Il secondo cartoncino presenta le azioni basilari da fare quando si torna da scuola e le opzioni per il pomeriggio… ^_^

Il prossimo passo che voglio fare è produrre una copia per ognuno dei disegni sul cartoncino e tramite velcro fare in modo che lui possa spuntare ogni azione incollando il cartoncino opportuno sull’azione appena completata, in modo da non saltarne nessuna. Che ne dite? Vi pare una buona idea!? Una “lista della spesa” visuale. A noi piace!

 

35 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *