Ignazio che non ci vedeva bene

Questo è Ignazio:

ignazio-che-non-ci-vedeva-bene

Ignazio una volta ricevette da Babbo Natale un paio di occhiali rossi, non li aveva chiesti lui, ma era felice di averli ricevuti perché con quelli finalmente vedeva bene. Vedeva bene il suo orso Pepe, il cielo, le piante che curava il nonni, il prato, le margherite e i suoi amici.

ignazio-che-non-ci-vedeva-bene-5

ignazio-che-non-ci-vedeva-bene-4

Di solito, quando andava in un posto, Ignazio era solito presentarsi come “Ignazio che non ci vedeva bene” perché lo aveva sentito dire dai grandi. E si presentò così anche al suo primo giorno di scuola, ma la sua dolcissima maestra Carlotta lo aveva corretto dicendo che “vorresti dire Ignazio che vede cose meravigliose!”

Da allora Ignazio aveva preso a fare degli esperimenti e ad osservare le cose con e senza occhiali: le macchine nel traffico, la vestaglia della nonna, i sassi del fiume, il cielo a pecorelle.

ignazio-che-non-ci-vedeva-bene-3

ignazio-che-non-ci-vedeva-bene-2

Un giorno in biblioteca trovò un libro che diceva “non si vede bene che con il cuore, l’essenziale è invisibile agli occhi..”

Alzandosi oltre la porta a vetri vide Violetta e capì che con lei avrebbe visto GRANDI COSE!

Ignazio che non ci vedeva bene di Cristina Petit, Bacchilega editore, cooperativa il Mosaico

ignazio_sfogliabile

Un libro dolcissimo dedicato ai bimbi che hanno difficoltà con la vista, ma anche a quelli che non ce l’hanno perché attraverso gli occhi, ma soprattutto gli esperimenti di Ignazio, possano capire che i difetti a volte possono diventare ricchezze se li sappiamo accettare e ne sappiamo trovare il lato positivo e perché no, divertente.

Dedicato ai genitori perché imparino dalla maestra Carlotta ad evidenziare i pregi e non i difetti dei propri figli e sappiano aiutarli a vedere sempre il bicchiere mezzo pieno.

Sul sito dell’editore potete sfogliare l’anteprima del libro.

Se il libro vi piace potete acquistarlo qui Ignazio che non ci vedeva bene (account affiliato)

16 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *