Gino, piccolo grande girino

Ieri sera ho fatto un gioco con il mio ometto grande: gli ho chiesto di scegliere uno dei libri nuovi, comprati oggi e mai letti e di inventare lui una storia. Lui non sa leggere e io ho letto per lui solo il titolo “Gino, piccolo grande girino“.

Gino, piccolo grande girino - COP

L’ho lasciato solo a ragionarci mentre io mettevo in ordine la cucina e lui, da solo, ha inventato una storia bellissima, dolce, ma anche tanto plausibile. Mi sono emozionata così tanto… e anche lui!

Mi sono emozionata perché la storia aveva un senso.

Mi sono emozionata perché ha colto le emozioni del protagonista

Mi sono emozionata perché è stato stupendo ascoltare la #letturadellabuonanotte raccontata dalla sua dolce vocina

Mi sono emozionata perché sono orgogliosissima di lui!

Volete sentire la storia? Volentieri ve la racconto.

C’era una volta un gruppo di piccoli girini che vivevano in uno stagno

Gino, piccolo grande girino

uno di questi era un girino speciale perché era il fratello più grande

Gino, piccolo grande girino 22

Un giorno era il suo compleanno e con tutti i fratellini giocarono a palla

Gino, piccolo grande girino 23

Poi un giorno passando diede un colpo di coda ad una lumachina, ma per sbaglio.

Gino, piccolo grande girino 24

Una notte gli spuntarono due zampine e il girino si spaventò, ma un geco che passava di lì gli disse “non avere paura, è segno che stai diventando grande.”

Ma lui andò dalla mamma e chiese anche a lei delle zampine e la mamma gli disse “stai tranquillo, è segno che stai diventando grande!”

Gino, piccolo grande girino 25

Poi gli spuntarono anche le manine. Un giorno si affacciò alla riva e vide un enorme rana e si spaventò

Gino, piccolo grande girino 26

Anche il gamberetto gli disse di stare tranquillo

Gino, piccolo grande girino 27

ma lui continuò a piangere

Gino, piccolo grande girino 28

Vide i suoi fratellini piccoli e si mise ancora a piangere

Gino, piccolo grande girino 29

Mentre se ne stava in giro per lo stagno vide un grosso serpente lui non sapeva che il serpente fosse cattivo

Gino, piccolo grande girino 210

ma quando il serpente provò a mangiarlo, lui con un  balzo riuscì a scappare!

Gino, piccolo grande girino 211

Allora capì che essere una rana era una cosa bella!

Gino, piccolo grande girino 212

E pensò che forse essere un girino infondo era stato solo un sogno.

Non è tenerissima? Vi è piaciuta?

La storia originale non è molto diversa da come l’ha inventata Filippo.

Le illustrazioni sono bellissime.

Spero che il libro di Gino, piccolo grande girino vi abbia incuriosito nonostante il nostro modo anomalo di presentarvelo! 😉

Se il libro vi piace potete acquistarlo qui:

14 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *